F1, cambia il regolamento sulle power unit: ecco le novità per il 2016

motore engine renault
Motore Renault (Getty Images)

A Ginevra lo Strategy Group della Formula1 si è riunito ed ha deciso alcuni cambiamenti regolamentari in vista del 2016 per quanto riguarda i motori delle monoposto. Autosport rivela che innanzitutto sarà consentito il libero sviluppo delle power unit durante l’anno nell’ambito dei 32 gettoni disponibili per ciascun team; questi non scenderanno dunque a 25, come invece era originariamente previsto.

In secondo luogo sarà possibile intervenire in quelle aree che altrimenti sarebbero rimaste bloccate. Per esempio il basamento del motore inferiore e superiore, le guide valvola e i relativi sistemi di richiamo, gli alberi a camme, l’albero motore e il diametro dei cuscinetti di banco. Questa misura consente a costruttori come Honda e Renault ampio margine per lo sviluppo al fine di recuperare il gap su Mercedes e Ferrari, le quali hanno accettato tali condizioni nella convinzione di poter riuscire a diventare ancora più forti in F1.

I grandi motoristi e la FIA hanno anche deciso di consentire la fornitura alle scuderie di propulsori turbo dell’anno precedente. Con il precedente regolamento ciò non si poteva fare, se non con una deroga speciale (come avvenuto quest’anno per la Manor). Ciò rappresenta un sollievo per la Toro Rosso, che potrà eventualmente correre con i motori Ferrari del 2015 aggiornati.  Bocciata invece la proposta di Bernie Ecclestone di tornare ai vecchi motori aspirati pre-2014 con un potenziamento del kers.

Tutte le regole menzionate per diventare effettive dovranno passare al vaglio della F1 Commission e successivamente ratificate dal Consiglio Mondiale della FIA. Pratiche che dovrebbero risultare una formalità visto l’accordo raggiunto a Ginevra. La speranza è quella di avere un campionato di F1 più equilibrato e combattuto di quello abbastanza scontato visto negli ultimi anni. Ovviamente queste misure da sole non bastano per garantire maggiore spettacolo, ma è già un piccolo passo avanti.