MotoGP Phillip Island, Valentino Rossi: “Per il titolo non c’è un favorito tra me e Lorenzo”

Valentino Rossi
Valentino Rossi (Getty Images)

Valentino Rossi ci ha da tempo abituati a non esprimere tutto il suo potenziale nella prima giornata di prove libere, i suoi gran premi cominciano spesso in salita e lui si trova puntualmente a dover rincorrere Jorge Lorenzo e Marc Marquez. Per fortuna lui e la sua squadra poi riescono a trovare il bandolo della matassa e ciò gli consente in gara di essere competitivo. Non è un caso se il Dottore si trova il testa alla classifica mondiale MotoGP, ma a tre GP dalla fine i giochi sono ancora aperti.

Oggi a Phillip Island il numero 46 della Yamaha  ha ottenuto solo il nono tempo nella FP2, ma rimane abbastanza ottimista per le prossime sessioni: “Il divario sul passo con Jorge non è enorme – si legge su Speedweek -. Ma su un singolo giro oggi è più veloce. Jorge era in grado di sfruttare le nuove gomme meglio. Così ho perso un po ‘di più di mezzo secondo su di lui. Ma sul ritmo siamo altrettanto forti. Tuttavia, dobbiamo trovare qualcosa, perché Jorge è al sabato sarà certamente più forte. Márquez non dobbiamo sottovalutarlo sul ritmo di gara. Comunque è ancora troppo presto per emettere una sentenza definitiva. Dobbiamo aspettare, tutto è aperto. Spero ci sia buon tempo per proseguire il nostro lavoro al meglio”.

Valentino Rossi in virtù dei 18 punti di vantaggio su Jorge Lorenzo è considerato il favorito per la vittoria finale del titolo MotoGP, però lui non ci pensa e vuole solamente spingere per ottenere i risultati migliori possibili: “I rapporti di forza sono molto equilibrati. A volte mi ha sconfitto, altre volte io ho sconfitto lui.  E’ difficile dire chi è il favorito di oggi. Ho un piccolo vantaggio nei punti. Ma in tre gare può succedere di tutto. Penso che questa gara in Australia sarà molto importante, ci può essere una decisione preliminare”.