MotoGP Phillip Island, Marc Marquez: “Lorenzo è più veloce di me”

Marc Marquez
Marc Marquez (getty images)

Marc Marquez ha chiuso al comando il venerdì di prove libere del GP australiano di Phillip Island, precedendo di un soffio la Yamaha di Jorge Lorenzo, dimostratasi più veloce e costante sul passo gara. Il pilota della Repsol Honda ferma il cronometro a 1’29″383 precedendo il rivale di mezzo decimo di secondo, ma non sembra pienamente soddisfatto della gestione della RC213V.

“Oggi è stata una buona giornata, ci siamo divertiti e abbiamo migliorato il set-up, che è stato l’elemento più importante. Abbiamo fatto i passi giusti per decidere il da farsi”, ha detto il campione in carica. “Comunque, domani, dobbiamo migliorare molto perché sembra che i piloti Yamaha – soprattutto Jorge – sono veramente veloci, così stiamo cercando di lavorare di più per capire meglio. Penso che ognuno sta lottando per il grip al posteriore, dove stiamo cercando di migliorare”.

La differenza in gara potrebbe farla proprio la scelta della gomma posteriore, vero ago della bilancia del tracciato oceanico: “Penso che funziona meglio rispetto all’anno precedente (la gomma asimmetrica, ndr). Nel 2014 in gara ci sono stati un sacco di incidenti. Forse la parte centrale era troppo dura – ha spiegato Marquez – ha portato a un calo nelle zone di frenata. L’anno scorso, i tre quarti del pneumatico erano duri, un quarto era morbido. Ora la sensazione è che questo pneumatico è simile al 2014, ma sembra più morbido nel mezzo. Così si ottiene un feeling migliore. Questo pneumatico potrebbe sicuramente essere interessante per la gara di domenica”.

Per quanto riguarda le condizioni della mano sinistra non ci sono buone notizie per Marc Marquez: “La mano oggi non è andata tanto male, ma è stato più doloroso di quanto mi aspettassi, ma stiamo cercando di risolvere il problema con il dottor Mir e penso che non sarà un grosso problema per il weekend”.