MotoGP, Valentino Rossi: “A Phillip Island bisogna arrivare davanti a Lorenzo”

Valentino Rossi (Getty Images)
Valentino Rossi (Getty Images)

Dopo il doppio podio Yamaha in Giappone i piloti sono subito volati in Australia, per la seconda delle tre gare consecutive in Oriente. Grazie al secondo posto di Motegi Valentino Rossi ha allungato in classifica di ulteriori 4 punti su Jorge Lorenzo ed ora il distacco è di 18 punti, quando mancano tre Gran Premi al termine della stagione.

A Phillip Island i due alfieri della casa di Iwata si giocheranno buona parte del titolo iridato. Sarà fondamentale non solo essere veloci, ma soprattutto non compiere errori che possano compromettere una stagione intera. Qui Valentino Rossi ha collezionato ben otto vittorie e sette podi nella sua lunga carriera, a dimostrazione che si tratta di un circuito a lui congeniale.

Ma il Mondiale 2015 sembra fare storia a sè, il livello di competizione è altissimo e dovrà fare i conti non solo con il suo compagno di squadra, unico inseguitore in classifica, ma anche con le Honda di Dani Pedrosa e Marc Marquez che potrebbero intromettersi nell’assalto al podio, senza mai dimenticare le Ducati di Andrea Dovizioso e Andrea Iannone che possono dare molto fastidio soprattutto in qualifica.

“Phillip Island è una pista molto particolare. Mi piace, come alla maggior parte dei piloti, ma è sempre difficile trovare il giusto setting e le condizioni sono spesso difficili con un sacco di vento e basse temperature – ha detto Valentino Rossi in una nota ufficiale -. Speriamo in un buon fine settimana come l’anno scorso e cercheremo di fare una bella gara per arrivare sul podio, davanti a Jorge. Penso che sia meglio pensare gara dopo gara, concentrarsi su Phillip Island – ha concluso il campione di Tavullia – e cercare di ottenere il massimo”.