MotoGP, Jorge Lorenzo: “Recuperare 18 punti a Valentino non è facile”

Jorge Lorenzo
Jorge Lorenzo (Getty Images)

Il terzo posto di Motegi ha lasciato l’amaro in bocca a Jorge Lorenzo, soprattutto pensando che per metà gara era il padrone incontrastato della gara. Ma ancora una volta l’incertezza delle condizioni dell’asfalto lo hanno frenato, in una gara che potrebbe costargli caro per la corsa al titolo iridato. Il pilota maiorchino è ansioso di ritornare in pista per cercare di accorciare le distanze da Valentino Rossi, davanti di 18 punti, perchè un’altra defaillance potrebbe significare l’addio al Mondiale.

Il tracciato di Phillip Island piace ad entrambi i piloti della Movistar Yamaha: qui Jorge Lorenzo può vantare tre secondi posti nel 2010, 2012 e 2014, una vittoria suprema nel 2013 e il giro record di pista in 1’27″899 segnate durante le qualifiche del 2013. Un curriculum di tutto rispetto che lascia presagire un altro week end scintillante, con una sfida che da un momento all’altro potrebbe sfociare in un corpo a corpo con Valentino Rossi, finora mancato in questa stagione.

“Dopo un’altra strana gara ho perso alcuni punti pesanti a Motegi, ma io sono ancora in lizza per il titolo di campione. E’ vero 18 punti alle spalle di Valentino è un margine difficile da colmare, ma ci proverò con tutte le mie forze. Se sono in grado di vincere tutte le gare e Vale fa un qualsiasi errore possiamo vincere il campionato – ha spiegato Jorge Lorenzo in una nota ufficiale -. Ora ci troviamo di fronte un’altra bella gara. Phillip Island è una pista che mi piace molto, ma anche Vale qui va forte, quindi sarà interessante. E’ una pista molto impegnativa per il setting della moto, anche a causa delle condizioni atmosferiche difficili – ha concluso il rider spagnolo – quindi abbiamo bisogno di essere pronti a tutto”.