MotoGP, Alex De Angelis rassicura amici e tifosi: “Tranquilli che non mollo!”

photo Facebook
photo Facebook

Arrivano buone notizie dal Giappone, dove Alex De Angelis è ricoverato presso l’unità di terapia intensiva dell’Ospedale Universitario Dokkyo di Mibu in Giappone, a seguito della tremenda caduta nelle FP4 del GP di Motegi. Le sue condizioni restano critiche ma stabili ed ha trascorso la notte senza alcuna complicazione.

Il pilota del team Ioda Racing sarà raggiunto a breve dai suoi familiari e gode dell’apporto della sua squadra e in un comunicato ufficiale si rende noto che “non si riscontrano novità nel quadro clinico che rimane delicato per le numerose fratture alla schiena e per i traumi interni riscontrati come l’edema polmonare e quello intracranico, entrambi tenuti sotto controllo costantemente dal personale medico della struttura giapponese”.

Da ieri il 21enne pilota di San Marino non è più sedato, “ma è vigile e cosciente. Nei prossimi giorni verrà ripetuta la risonanza magnetica per controllare l’ematoma intracranico che non ha presentato cambiamenti dalla sua apparizione nei referti degli esami e che al momento non necessita l’intervento del neurochirurgo. Il pilota di San Marino è costantemente assistito dal proprietario del Team e-motion Iodaracing Giampiero Sacchi e dal Dott. Michele Zasa della Clinica Mobile. I familiari di Alex De Angelis stanno raggiungendo l’Ospedale Universitario Dokkyo di Mibu”.

Sul suo profilo Facebook Alex De Angelis ha voluto rassicurare tifosi, amici e familiari postando una sua foto dal letto dell’ospedale e scrive: “Tranquilli che il DEA non molla! grazie mille a tutti! Vi lovvo !!!”. Il Mondiale 2015 è per lui finito e probabilmente necessiterà di un paio di mesi in ospedale per le varie fratture. Ma il nostro augurio è di rivederlo in pista il prima possibile!