Nuova Mini Clubman, la più grande di sempre assomiglia a una station wagon

foto da video
foto da video
Grande rivoluzione in casa Mini, con l’esordio della nuova Clubman che stravolge i canoni stilistici delle classiche Mini. La nuova Mini Clubman, arrivata alla seconda generazione, è un po’ più station wagon senza cancellare i lineamenti che hanno dettato il successo del brand tedesco, crescendo nelle dimensioni e di conseguenza in spazio, oltre che in potenza e dotazioni.

Adesso questa seconda generazione di Mini Clubman misura 4.25 metri, è cresciuta di ben 30 centimetri rispetto al modello attualmente in commercio, ma oltremodo sono cresciuti il passo, che ora misura 2.67 metri e che regala alla Clubman maggiore spazio interno, permettendo di ridisegnare gli interni e avere centimetri in più per gambe e ginocchia. Invece il bagagliaio è quello che ha guadagnato maggior spazio, passando dai 260 litri dell’attuale versione ai 360 litri della futura Mini Clubman, che abbattendo i sedili posteriori arriva a 1.250 litri.

Più spazio ma stile invariato

Come già accennato, per arrivare a reinventare la Mini Clubman non si è sacrificato lo stile e le linee oramai familiari, ma solamente riviste in chiave più moderna e aumentata, che adesso proiettano la Clubman un gradino più in alto rispetto all’attuale, entrando in un segmento di fascia media. L’impostazione classica comunque rimane, come il portellone posteriore sdoppiato con le inconfondibili maniglie, che adesso guadagna l’apertura con il semplice passaggio del piede sotto al paraurti, ma adesso si è guadagnata le 4 porte invece delle 2 +1 laterale, che ovviamente favoriscono l’accesso e l’abitabilità.

Numeri quasi da station wagon, ma alla Mini preferiscono chiamarla Shooting Brake, ovviamente reinterpretando il termine in chiave personale. Adatta sia ai spostamenti in città che ai lunghi viaggi anche in vacanza, senza cambiare lo stile nella guidabilità che ha sempre contraddistinto la gamma Mini e che ha sempre regalato emozioni sportive molto simili a quelle dei kart, ma senza compromettere il comfort.

Le motorizzazioni disponibili per la nuova Mini Clubman sono 6, tre a benzina e tre diesel, più nello specifico 2 turbo benzina a tre cilindri da 1.5 litri con due varianti di potenza, 102 e 136 cavalli, e quattro cilindri sempre turbo benzina da 2.0 litri  con 192 cavalli che andrà ad equipaggiare la versione Cooper S. Poi ci sono 2 turbo diesel a quattro cilindri da 2.0 litri con potenze di 150 e 190 cavalli, quest’ultimo equipaggerà la versione Cooper SD, e un tre cilindri turbo diesel da 116 cavalli per la Entry Level.

I prezzi dell’iconica Mini Clubman partono da 24.800 Euro, ma per chi ha possibilità di spendere qualcosa in più ci sono infinite possibilità di personalizzazioni.