MotoGP Giappone, Valentino Rossi: “Ottimo risultato per il campionato”

Valentino Rossi
Valentino Rossi (getty images)

Il secondo posto di Valentino Rossi a Motegi vale quanto una vittoria, perchè gli consente di allungare a +18 in classifica su Jorge Lorenzo, che fino ai nastri di partenza era il super favorito. Dopo aver dettato legge in prove libere e qualifiche il maiorchino ancora una volta ha dovuto fare i conti con la pioggia, ha comandato la prima parte della gara guadagnando decimi ad ogni giro, fino a quando le gomme non lo hanno tradito.

A cinque giri dal traguardo il campione di Tavullia assesta il colpo sul compagno di squadra e a tre gare dalla fine del Motomondiale il sogno del 10° titolo iridato diventa sempre più palpabile, anche se in Australia, Malesia e Spagna tutto può ancora succedere…

“È stata una gara lunga e difficile, la mia priorità era fare punti e questo è un ottimo risultato per il campionato. Non è che quando piove io vinco la moto era al limite. In gara è stata dura, Jorge è stato bravissimo ad andare via. Ma ho visto che la pista stava cambiando e lì è iniziata un’altra gara – ha spiegato Valentino Rossi come riporta ‘Repubblica’ -. Mi sono concentrato molto perché era facile cadere”.

Ma quando si è visto superare dalla Honda di Dani Pedrosa “mi sono preoccupato, ma poi ho visto che Daniel volava e che sarebbe andato a prendere anche Lorenzo. Per la classifica era fondamentale. Poi sono arrivato anche io alle spalle di Lorenzo, avevo più velocità e l’ho passato”.

Lo spagnolo della Honda, dopo il secondo posto di Aragon, conquista il suo primo successo stagionale, grazie al fattore gomme che si è rivelato un autentico asso nella manica: “Non è stata strategia quella di Daniel. C’è solo il fatto che la Honda ci mette più tempo a mandare in palla le gomme – ha evidenziato il Dottore – e quindi quando le nostre erano finite le sue erano ancora Ok”.