Garage Italia Customs cambia casa, Lapo Elkann si trasferisce all’ex stazione Agip

photo Facebook
photo Facebook

Lapo Elkann ha presentato la nuova sede di Garage Italia Custom accompagnato anche da un video molto esplicativo su quello che sarà il nuovo progetto. L’idea è venuta a Lapo e ai suoi soci, passando davanti alla ex stazione di servizio Agip di piazzale Accursio, voluta dal fondatore dell’Eni Enrico Mattei negli anni ’50, e dove una volta si trovavano gli stabilimenti produttivi di Alfa Romeo al Portello.

Garage Italia Customs ha acquistato l’edificio, partecipando ad un’asta pubblica, con l’obiettivo di riqualificare uno dei simboli “decaduti” della città, che tra l’altro è il Leitmotiv dell’azienda dove rimettere il cliente “al centro della scena” e dare voce alle sue esigenze di creatività e rinnovamento.

Garage Italia Customs vuole rendere unico qualsiasi veicolo o oggetto, come un sarto che confeziona un vestito su misura, sia questo un’auto, una moto, un aereo, un elicottero o una barca, e come in questo caso una stazione di servizio.

Nell’ex stazione Eni, oltre ad Garage Italia Customs, troveranno spazio altri personaggi di fama internazionale, come l’architetto Michele De Lucchi, che tra l’altro avrà anche il compito di ristrutturare e dare nuova vita alla struttura degli anni ’50, e lo chef stellato Carlo Cracco, così da poter convergere più riferimenti e divenendo punto d’incontro per gli amanti del bello dando vita ad un luogo d’eccellenza tutto italiano.

L’azienda di Lapo Elkann è comunque legata al mondo dell’automobile, a riprova di ciò lo stesso rampollo di casa Fiat ha rivelato i progetti futuri di Garage Italia Customs, confermando che: “Abbiamo contatti con il gruppo Fca, Bmw, Mercedes. La Giulia? L’ho ordinata in versione Quadrifoglio appena presentata al Salone di Francoforte, sarebbe un onore poterne personalizzare una” ma ha dichiarato anche che: “Non ci fermiamo qui: la mia idea sarebbe quella di far diventare Garage Italia Customs un marchio da esportazione. Potremmo anche aprire negli Stati Uniti e negli Emirati Arabi”. Inoltre alla domanda: A quando il trasloco vero e proprio?  ha risposto: “Si parla della primavera-estate del prossimo anno. Un mio capriccio sarebbe poter essere operativo già prima del Salone del Mobile di Milano”.

Nel frattempo, fino al completamento dei lavori di ristrutturazione della vecchia stazione Eni, Garage Italia Customs resta operativa nella sede di via Pizzoni 1 a Milano.