MotoGP, Valentino Rossi: “Posso lottare con Jorge, non ho seguito le sue linee”

Valentino Rossi GP Giappone 2015
Valentino Rossi (getty images)

La grande sfida tra Jorge Lorenzo e Valentino Rossi per il Mondiale 2015 MotoGP sembra aver preso il via sul circuito di Motegi. Il maiorchino conquista la sua quarta pole stagionale, ma stavolta il suo compagno di squadra non molla la presa e sulla griglia di partenza occuperà la seconda casella, in prima fila, per una gara che si preannuncia al cardiopalma, se si considera che al loro fianco ci sarà anche Marc Marquez.

I tre big della classe regina domani saranno in prima fila per darsi battaglia, chi per avvicinarsi al titolo iridato, chi per conquistare un giorno di gloria. Ancora una volta il Dottore non ha deluso le attese di milioni di fan incollati alla tv, al web o sugli spalti di Motegi per inseguire il sogno del decimo titolo mondiale…

“Abbiamo migliorato tanto, facendo buone mosse e crescendo soprattutto in frenata. Ho trovato nelle Libere 4 il passo per andare forte come Lorenzo, poi in qualifica ho fatto un piccolo errore nel finale dove credo di aver perso quel decimo che mi manca, ma è un secondo posto per cui avrei messo la firma – ha ammesso Valentino Rossi, come riporta ‘La Gazzetta dello Sport’ -. Mi dispiace perché la pole è sempre importante, ma sono contento perché mi sento competitivo per lottare con Jorge: questa è una delle sue piste preferite e se siamo così veloci vuol dire che siamo messi bene”.

Jorge Lorenzo ha accusato il pesarese di aver seguito le sue linee… “Jorge dice che ho seguito le sue linee? Diciamo che ho fatto una buona strategia ed ero al posto giusto al momento giusto, ma quando sei competitivo è facile, se non hai il passo resta difficile anche se hai una buona strategia. Adesso manca la cosa più importante, la gara: dicono che pioverà – ha concluso il campione di Tavullia -, ma sarebbe più bello sull’asciutto”.