MotoGP Giappone, Valentino Rossi: “Combatterò con Lorenzo fino alla fine”

Valentino Rossi a Motegi
Valentino Rossi (getty images)

Il primo round è stato vinto da Jorge Lorenzo nelle qualifiche del GP del Giappone, ma Valentino Rossi ha trovato il set-up ideale per la sua Yamaha M1 e domani sarà bagarre sulla pista del Twin Ring di Motegi. I due piloti Yamaha partiranno dalla prima fila, spalla a spalla, per quello che potrebbe essere il loro primo incontro “ravvicinato” in questo avvincente campionato di MotoGP.

Il Dottore si è visto rubare la pole position nelle ultimissime fasi della Q2 per un soffio, meno di un decimo di secondo, lasciando un retrogusto amaro al sabato di gara: “Ero convinto fosse sufficiente per la pole”, ha confessato il pesarese. “E ‘stata una giornata positiva per me, perché la mattina sono stato in grado di fare progressi. Ero molto felice, ma non è stato abbastanza. Il passo importante è venuto nel pomeriggio. Abbiamo controllato i dati per prendere la giusta decisione, che ora è molto importante”.

Nella quarta sessione di prove libere Valentino Rossi sembra aver trovato la chiave per tenere il passo di Jorge Lorenzo e alla vigilia di una gara importante per la stagione e la carriera preferisce non alimentare polemiche sul discorso scie… “La mia strategia era buona. Ero al momento giusto al posto giusto “, ha sorriso il pilota italiano.

“Quando ho visto il tempo di 1’43″8 sul display ero convinto fosse sufficiente per la pole. Inoltre, ho visto il 46 nella parte superiore del display della torre. Sono stato molto felice. Ma quando sono arrivato al parco chiuso, il mio meccanico mi ha mostrato la seconda posizione. Tuttavia, si tratta di un ottimo risultato – ha aggiunto il campione di Tavullia -, perché io sono molto vicino a Jorge, che è sempre molto forte in qualifica e su questa pista. Il tempo sul giro è molto veloce. La moto è quindi stata notevolmente migliorata durante il fine settimana”.

Adesso viene il bello, perchè domani sarà un altro giorno, soprattutto dal punto di vista meteorologico. A Motegi è prevista pioggia nel pomeriggio di domenica. Uno scenario che rende rischiosa e ancor più emozionante il Gran Premio del Giappone. “Penso che questa volta tutti i piloti sono molto forti tra i primi sei. Pertanto, la partenza dalla prima fila è molto importante. Anche l’anno scorso sono partito dal 2 ° posto ed ero alla prima curva davanti. Ho guidato alcuni buoni giri, ma poi Jorge era più forte di me – ha ricordato Valentino Rossi -. L’obiettivo per domani è di combattere fino alla fine contro di lui”.