MotoGP Giappone, Jorge Lorenzo: “Valentino troppo vicino, ha sfruttato la mia scia”

Jorge Lorenzo
Jorge Lorenzo (getty images)

Jorge Lorenzo conquista la sua quarta pole stagionale e il record di pista al Twin Ring di Motegi, ma non sembra pienamente soddisfatto. Fino a ieri il distacco dal suo compagno di squadra e rivale per il titolo era di 8 decimi e, quasi per magia, al termine delle Q2 si è ridotto a meno di un decimo.

“Abbiamo lavorato tutto il weekend per conservare la morbida per l’ultima uscita, dovrei essere contento per la pole ma non ha un sapore tanto dolce”, ha confessato il pilota maiorchino ai microfoni di Sky. “Alla fine ce l’ho fatta ma per molto, molto poco. Ci ho provato al massimo, ho fatto questo giro ma Rossi con due giri mi è stato molto vicino. Sono contento ma non è la pole più euforica della mia vita”.

Jorge Lorenzo sente il fiato sul collo di Valentino, sa che questa volta sarà più difficile delle gare precedenti e sarà forse la volta buona per un duello corpo a corpo tra i due piloti della Movistar Yamaha. E intanto l’aria si surriscalda, si intravedono le prime scintille e domani la pioggia potrebbe fare tutto il resto…

“Ce l’ho fatta per un pelo, ma Valentino mi ha seguito nel primo tentativo e così ha visto delle linee che poi ha sfruttato bene nel secondo tentativo e ora è lì vicino – ha aggiunto il pilota spagnolo, come riporta ‘La Gazzetta dello Sport’ -. Con un’altra strategia, magari era più lontano…Insomma, bene perché la pole è sempre la pole, ma non è la più euforica della mia vita. La gara? Se piove sarà uno sport diverso, se sarà asciutto – ha concluso – noi abbiamo un buon ritmo”. Qualunque opzione prenda il meteo sarà una sfida da seguire e che terrà milioni di tifosi incollati allo schermo. L’imperdibile appuntamento è per domattina alle 7:00 ora italiana.