MotoGP Motegi, Valentino Rossi: “Non sono a posto”. Jorge Lorenzo: “Non mi aspettavo di essere così veloce”

Valentino Rossi a Motegi
Valentino Rossi a Motegi (getty images)

La prima giornata di prove libere del GP del Giappone si chiude in salita per Valentino Rossi, ottavo al termine della seconda sessione di prove libere, mentre Jorge Lorenzo inizia a prendere il largo con 8 decimi di vantaggio. Il Dottore non può ritenersi soddisfatto per questa prima giornata di prove sul tracciato di Motegi, quindi sotto con lo studio dei dati per cercare la soluzione migliore entro domani, quando si dovrà ad ogni costo lottare per la prima fila nelle qualifiche.

Solitamente quando il pilota maiorchino prende il largo sin dal venerdì è un pessimo segnale per gli avversari e Marc Marquez non sembra in splendida forma per potergli dare filo da torcere. Una premessa che non fa dormire sonni tranquilli ai tifosi del Vale. “In staccata non mi sento male, ma è in accelerazione che non sono a posto – ha dichiarato il campione di Tavullia, come riporta ‘La Gazzetta dello Sport’ -. Con le gomme dure non sono andato malissimo, ma con le morbide non sono cresciuto quanto mi sarei aspettato. Ci sono molte cose da vedere, va scelta la gomma, ma non sono a posto, mi sento lento nella parte guidata: dobbiamo vedere bene i dati e c’è da lavorare – ha aggiunto Rossi -. Speriamo di fare meglio nelle prossime giornate”.

Se qualcuno pensava che l’infortunio alla spalla rimediata in allenamento potesse fermare Jorge Lorenzo dovrà ricredersi dopo le prime prestazioni del venerdì. “Non mi aspettavo di andare così forte. La spalla non fa male, ma è un po’ scomoda per guidare soprattutto nei cambi di direzione, ma grazie alla mia moto sono molto veloce e costante anche con questa lesione. Gomme? Non c’è tanta differenza fra la dura e la morbida, ma con la soft puoi stare più inclinato e dare più gas: potrebbe andare bene per la gara come è stato l’anno scorso”.