Bernie Ecclestone: “Formula1 in vendita, nuovi proprietari entro fine 2015”

Bernie Ecclestone
Bernie Ecclestone (Getty Images)

La Formula1 potrebbe presto cambiare padrone. La CVC Capital Partners, società finanziaria britannica che dal 2006 detiene il pacchetto di maggioranza del grande Circus delle quattro ruote, è intenzionata a cederne il controllo.

Si era parlato dell’interesse di una cordata guidata da Stephen Ross (magnate americano a capo del gruppo finanziario RSE Ventures e titolare dei Miami Dolphins), con il supporto del fondo Qatar Sports Investments (proprietario del Paris Saint-Germain). Questi soggetti avrebbero dovuto rilevare circa il 35,5% delle quote azionarie.

Il tema adesso è tornato attuale dopo le dichiarazioni molto esplicite di Bernie Ecclestone, boss della F1, nel corso di una delle sessioni del Camp Beckenbauer, forum dedicato allo sport business di scena in questi giorni a Kitzbuhel: “I nostri azionisti al momento sono nella posizione di dover cedere alcune delle loro quote, o tutte, a breve. C’è stato un sacco di interesse e ci sono tre parti interessate al momento. Sarei sorpreso se una di esse non comprasse a breve. Quando può andare in porto l’affare? Quest’anno“.

Dunque già entro la fine del 2015 potrebbe concludersi il passaggio di consegne della Formula1 ai nuovi proprietari. Se rivoluzione sarà, il ruolo operativo di Bernie Ecclestone non dovrebbe essere messo in discussione ed è lui stesso ad Associated Press a confermarlo: “Le persone con cui ho parlato, che sono interessate a comprare le quote, mi hanno chiesto se vorrei restare e ho risposto di sì”. L’uomo d’affari inglese non esclude neppure la possibilità di essere tra i compratori della Formula1 e si cela dietro un semplice “Vedremo”.

Bernie Ecclestone era stato proprietario della Formula1 fino al 2006, quando vendette poi alla CVC Capital Partners. Oggi detiene solo il 5,3% delle quote. Vedremo se deciderà di riacquistare la sua creatura assieme ad altri investitori facoltosi oppure se il testimone passerà a dei nuovi soggetti. La speranza dei tifosi è che comunque vadano le cose la competizione in pista possa migliorare.