MotoGP Motegi, Valentino Rossi: “Per battere Lorenzo dovrò dare tutto me stesso”

Valentino Rossi GP Aragon 2015
Valentino Rossi (getty images)

Dopo aver conquistato il titolo mondiale riservato ai team la Movistar Yamaha MotoGP sbarca in Giappone per il Gran Premio di Motegi, in attesa di conoscere chi sarà il suo nuovo campione 2015. Valentino Rossi guida la classifica piloti sin dalla prima gara del Motomondiale e al momento vanta un vantaggio minimo di 14 punti su Jorge Lorenzo, ma dal prossimo week-end saranno scintille. Nel frattempo i due alfieri della casa di Iwata saranno in giro per eventi promozionali e incontrare da vicino i tifosi giapponesi.

Il campione di Tavullia è salito sul gradino più alto del podio giapponese nel 2001 e nel 2008, ha segnato il secondo posto nel 2000, 2002, 2003, 2004, 2006 e nel 2009 e ha raggiunto il terzo posto nel 2010 e nel 2014.

“Siamo sulla strada per Motegi per iniziare una parte molto importante della stagione. Motegi è una pista che mi piace molto. Qui ho fatto una buona gara in passato e anche l’anno scorso ho avuto un buon fine settimana, ma Jorge è stato più forte di me, così ha vinto – ha raccontato Valentino Rossi in una nota ufficiale -. Per questo motivo dovrò dare tutto me stesso, perché ci sono solo 14 punti tra lui e me. Questi punti possono sembrare molti, ma in realtà sono pochi”.

Sin dal venerdì il Dottore dovrà essere competitivo e trovare il giusto set-up in vista delle qualifiche e della gara, perchè partire dalla seconda o terza fila potrebbe essere un ‘lusso’ da pagare a caro prezzo. “Dobbiamo dare il massimo in quanto siamo competitivi, come abbiamo dimostrato fino a questo punto. Ci saranno tre gare di fila e sarà importante non commettere errori, ma allo stesso tempo assicurarsi di ottenere i migliori risultati possibili. Mi sento bene. In Aragona, durante il test, sono caduto ma non c’erano ulteriori conseguenze, solo un po’ di abrasione sul braccio. Sto bene – ha concluso Valentino – e sono pronto per la tripletta”.