F1 Mercedes, Toto Wolff: “Hamilton dominante, ma Rosberg non deve arrendersi”

Nico Rosberg
Nico Rosberg (Getty Images)

Toto Wolff, direttore esecutivo della Mercedes, crede che Nico Rosberg abbia ancora delle chance per vincere il titolo nonostante i 48 punti che lo separano dal compagno e rivale Lewis Hamilton nella classifica del campionato di Formula1 2015. Mancano solo cinque gare alla fine del Mondiale e francamente ci sembra utopistico pensare che il figlio d’arte possa fare una simile rimonta.

Il manager austriaco, però, non considera i giochi chiusi ancora ed infatti ha rilasciato le seguenti dichiarazioni in merito alla lotta iridata: “Nico non si è arreso, non è nel suo carattere – si legge su Autosport -. Un pilota non si deve arrendere fino a quando la matematica dice che tutto è possibile”.

Per quanto riguarda il clima interno al team quest’anno non ci sono le frizioni viste in quello passato: “Stiamo cercando di mantenere un buon rapporto nella squadra per non avere animosità – spiega Toto Wolff -. Talvolta, quando un pilota sembra essere buono si è soliti vedere ciò come una debolezza, ma non è affatto così”. Il dirigente della Mercedes poi prosegue: “Abbiamo visto gare come il Bahrain e Spa che sono in grado di combattere tra di loro. Non vorrei dire che c’è una tendenza in base alla quale, se si tratta lotta, è Lewis che esce vincitore. Questo non è assolutamente il caso per me.”

Lewis Hamilton a Suzuka è tornato più forte che mai e viaggia sempre più verso la vittoria del terzo titolo della sua carriera, il secondo consecutivo: “Era molto dominante. Ha ripreso lo slancio che aveva prima. Non era controllato come appariva, ma la sua guida è stata veramente impressionante”.

E’ giusto che Nico Rosberg ci creda nel titolo e che tenti di vincere il più possibile sperando di compiere una sorta di miracolo, ma la sensazione è che questo Lewis Hamilton sia imbattibile per lui. Il tedesco non è allo stesso livello del team-mate e non lo scopriamo certamente oggi.