Caso Volkswagen: Fiat fa lo sconto a chi “rottama” le tedesche

(Getty Images)
(Getty Images)

 

L’operazione non è ancora stata ufficializzata, ma i concessionari sarebbero pronti ad applicare la “promozione” e, nonostante le prevedibili critiche, chi è in procinto di cambiare la propria auto ne sarà decisamente contento. Per tutto il mese di ottobre (e magari anche oltre…), infatti, Fiat-Chrysler farà – salvo smentite – lo sconto a chi sostituirà la sua Volkswagen, Audi, Seat o Skoda con un modello del gruppo italo-americano. L’incentivo – da quel che si apprende – va da 500 a 1.500 euro. E c’è già chi si lecca i baffi…

 

E’ il mercato, bellezza!

Dopo lo scandalo che ha travolto il gruppo Volkswagen, reo confesso di avero “truccato” il software per il controllo delle emissioni dei suoi motori turbodiesel – circa 650mile le vetture coinvolte solo in Italia – era prevedibile che i competitors ne approfittassero… E il primo a muoversi, a quanto pare, è stato il gruppo FCA, il suo principale concorrente nel nostro Paese. Le due aziende si contendono infatti le fette più importanti del mercato italiano: nei primi 9 mesi dell’anno, FCA aveva una quota di mercato del 28,48%, Volkswagen Group del 13,1%.

Secondo quanto riferisce Carblogger.it, informato direttamente da alcuni concessionari, il gruppo FCA ha messo in piedi una promozione ad hoc per tutti coloro che in Italia vogliono “rottamare” o dare in permuta il loro usato del gruppo Volkswagen (quindi anche a marchio Skoda, Seat e Audi) per un’auto nuova Fiat, Lancia, Abarth, Alfa Romeo o Jeep. L’offerta non è ancora pubblicizzata sul sito ufficiale della Casa, ma farebbe parte delle tante promozioni commerciali comunicate tramite circolare interna (in questo caso datata 2 ottobre).

L’incentivo per chi passa dal colosso tedesco a quello italo-americano dovrebbe variare in base al modello: dai 500 euro per chi compra una Fiat Panda, 500 o Punto ai 1.500 euro riservati a chi vuole una Jeep Grand Cherokee (Iva inclusa). La supervalutazione dell’usato sarebbe vapplicata indipendentemente dal tipo di alimentazione (diesel o benzina) e dall’anno di immatricolazione: è sufficiente che l’auto da sostituire sia del gruppo Volkswagen e che l’ordine venga effettuato fra il 2 e il 31 ottobre.

Gli incentivi di FCA si cumulerebbero con le altre iniziative in corso e verrebbero girati direttamente al cliente.

Di seguito l’elenco completo degli “sconti”, sempre secondo quanto riporta Carblogger.it:

500 euro per Punto, Panda e 500 3p;

750 euro per 500X, 500L, 500L Living, Freemont, Qubo e Doblò;

500 euro per Abarth 500;

500 euro per Lancia Ypsilon;

500 euro per Alfa Romeo Mito;

750 euro Alfa Romeo Giulietta;

750 euro per Jeep Renegade, Cherokee e Wrangler;

1500 euro per Grand Cherokee.

Qualcuno potrà storcere il naso, o addirittura gridare allo sciacallaggio, ma – parafrasando Humphrey Bogart – è il libero mercato, bellezza!