MotoGP, Valentino Rossi: “Ci aspettano le gare più difficili”

Valentino Rossi e Jorge Lorenzo (Getty Images)
Valentino Rossi e Jorge Lorenzo (Getty Images)

 

Dopo il GP di Aragon, i piloti della MotoGP si sposteranno ora in Giappone, dove si svolgerà il primo dei tre round consecutivi extraeuropei. Valentino Rossi e Jorge Lorenzo sanno che questa fase sarà fondamentale, ai fini del titolo mondiale. Dopo l’appuntamento di Motegi il calendario proporrà quello australiano di Phillip Island e, a seguire, quello di Sepang in Malesia.

 

Il clou della stagione

Nelle gare di trasferta i campioni della classe regina si contenderanno punti preziosi in ottica di Campionato. E non è escluso che proprio in Asia venga decretato il vincitore del titolo iridato. Ecco perché le prossime settimane si annunciano come quelle più faticose dell’intera stagione del Motomondiale.

A confermarlo è l’attuale leader in classifica, Valentino Rossi: “Certo, le gare europee sono più comode, perché è più semplice arrivarci – osserva il Dottore, secondo quanto riporta Speedweek – . Poi torni a casa e riprendi il lavoro. Ma hai anche una settimana per recuperare”. Una situazione ben diversa da quella delle prossime trasferte asiatiche. “Il viaggio è ben organizzato e puoi assicurarti un po’ di relax al momento giusto – prosegue il Pesarese – . Ora ci aspettano tre gare in tre settimane, questa è certamente la fase più importante della stagione. Il che significa maggiore stress: queste tre gare sono più difficili da affrontare”.

 

Le aspettative di Jorge Lorenzo

A quattro gare dalla fine della stagione, Jorge Lorenzo, vincitore ad Aragon, sconta ancora 14 punti di distacco dal suo compagno di squadra nel Movistar Yamaha. “Le gare di trasferta saranno molto importanti – conferma il maiorchino, sempre secondo quanto riferisce Speedweek – . Ho sempre l’impressione che possano succedere tante cose. Non so perché è così”.

“Questo non è un dato di fatto – puntualizza – , è solo la mia impressione. Vedremo cosa succederà questa volta”. Una cosa è certa: il divertimento non mancherà…