Rc auto: grandi sconti per chi non fa incidenti per 5 anni, l’ok arriva dalla Camera

Rc AutoAlla Camera dei deputati è stato approvato l’emendamento 6-bis al Ddl Concorrenza che, fra i vari punti, prevede grandi sconti per gli automobilisti virtuosi in materia di Rc auto. Infatti è stato deciso che tutti coloro che non registrano incidenti per cinque anni consecutivi pagheranno una tariffa inferiore alla media italiana, a prescindere dalla provincia di residenza.

Un’ottima notizia soprattutto per gli automobilisti più disciplinati di Roma e Napoli, che fino ad oggi hanno dovuto pagare cifre altissime a causa dell’alta frequenza di incidenti registrati nel loro territorio. Per beneficiare del grande sconto si dovrà accettare l’installazione della scatola nera, un dispositivo ormai presente su gran parte delle auto in circolazione, ma che finora non aveva apportato grandi vantaggi in termini economici.

“Con il voto di oggi sulle Rc auto s’introduce una novità straordinaria”, ha dichiarato Silvia Fregolent, vice-presidente del Pd e relatrice del provvedimento, e Leonardo Impegno, deputato Pd, come riportato dall’Ansa. “Se da un lato si colpiscono i vizi e le storture del mercato assicurativo (le lungaggini nei tempi, le incertezze, i testimoni di comodo), dall’altro si premiano i comportamenti virtuosi. I cittadini onesti, e in modo speciale quelli del Sud che fino a ora sono stati i più penalizzati, verranno premiati e non più bastonati”.

Dal momento che non è stata presentata nessuna richiesta di modifica in seconda lettura il Senato dovrebbe procedere all’approvazione definitiva del provvedimento in termini piuttosto brevi. Oltre a nuove misure importanti sulla assicurazioni Rc auto, sono previste vantaggiose novità anche sulle bollette di energia elettrica e gas, e lo slittamento al 10 giugno 2017 per mettere fine all’esclusiva di Poste italiane nell’invio delle notifiche degli atti giudiziari e delle multe.

 

Ulteriori novità per carrozzieri e frodi assicurative

Novità sulle assicurazioni non solo per gli automobilisti ma anche per i carrozzieri grazie a un altro emendamento del Pd. In una nota congiunta i deputati del Pd Giorgio Brandolin, Paola Bragantini e Marco Di Stefano hanno fatto sapere che “è stato finalmente sancito il diritto per i consumatori di scegliere, senza condizionamenti, il proprio riparatore di fiducia. Solo per fare un esempio tra i tanti che vanno nella direzione di evitare squilibri nel mercato assicurativo”.

Inoltre sono state approvate nuove misure contro le frodi assicurative: l’agenzia ha la facoltà di rifiutare la stipula della polizza auto qualora rilevi la trasmissione di dati falsi e non corrispondenti alla realtà. Anche la scelta dei testimoni in caso di incidenti diventa più rigida per evitare testimoni di comodo: la presenza di persone che hanno assistito in prima persona alla dinamica dell’incidente, deve risultare nella richiesta di risarcimento danni, nell’invito alla negoziazione assistita o nella richiesta di testimoni formale inviata tramite raccomandata A/R dall’agenzia assicurativa entro il termine massimo di sessanta giorni dalla denuncia del sinistro. Basterà tutto questo per dare un netto taglio alle frodi Rc auto?