MotoGP, Livio Suppo: “Valentino forte nei contrasti, ma stavolta Pedrosa ha vinto”

Dani Pedrosa e Valentino Rossi
Dani Pedrosa e Valentino Rossi (getty images)

Il Gran Premio di Aragon ha dato il suo primo verdetto definitivo di questo Mondiale MotoGP: la Honda può dire addio ai sogni di titolo iridato dopo la quinta caduta di Marc Marquez. La Yamaha si è assicurato il titolo mondiale riservato ai team e quello dei piloti è circoscritto tra i due alfieri Valentino Rossi e Jorge Lorenzo.

Troppi errori da parte del campione di Cervera, troppi quelli commessi dai tecnici HRC. Del resto dopo le strepitose vittorie del 2013 e 2014, raggiunte a suon di record e trionfi schiaccianti, è anche “normale” una stagione sottotono.

Livio Suppo, team principal HRC, ha analizzato la tappa di Aragon con i colleghi di Speedweek.com: “Marc ha spinto un po’ troppo alla partenza e ha perso l’anteriore. Dani ha fatto un ottimo inizio dalla seconda fila, ma ha perso un po’ di tempo prima di superare Iannone. Poi era troppo tardi per rimanere sintonizzati a Jorge. Ma ha fatto una grande gara perché ha combattuto contro Valentino e lo ha sconfitto”.

La tappa spagnola non ha regalato solo dispiaceri, ma Livio Suppo cerca di guardare il lato positivo rappresentato da Dani Pedrosa, nuovamente ai vertici dopo una stagione al di sotto delle sue potenzialità: “Il lato positivo è che Dani è stato molto veloce fino alla fine,  soprattutto nella lotta contro Valentino. Sappiamo tutti che Valentino è molto forte nei contrasti, ma questa volta Dani era in gradi di reagire ad ogni colpo – ha proseguito il team principal della Honda -. Ci hanno fornito un grande spettacolo. La cosa negativa sicuramente è stato vedere cadere Marc”.

Adesso in casa Honda è già tempo di gettare uno sguardo al futuro, ritrovando la competitività sin dalle prossime gare e non farsi trovare impreparati per il 2016. Da qui alla fine del Motomondiale di certo vedremo nuovi e continui aggiornamenti sulla RC213V, come successo già al Motorland con un nuovo forcellone.

“I nostri ingegneri stanno lavorando molto duramente per migliorare la moto. In Aragona abbiamo avuto un nuovo forcellone. Dani e Marc lo hanno testato durante le sessioni di prove ed entrambi hanno dato parere positivo… Questa non è una stagione facile per il team Repsol Honda – ha concluso Livio Suppo -, ma non dobbiamo mai rinunciare. Continuiamo a lavorare duro per il futuro”.