MotoGP, Yonny Hernandez: addio Pramac, correrà con Aspar nel 2016

Yonny Hernandez (Getty Images)
Yonny Hernandez (Getty Images)

Yonny Hernandez nel campionato MotoGP 2016 correrà con il team Aspar di Jorge Martinez. Il colombiano, scaricato da Pramac dopo l’ingaggio di Scott Redding, ha trovato una nuova sistemazione. E’ la stessa squadra spagnola ad annunciare la notizia tramite un comunicato apparso sul proprio sito ufficiale. C’è grande soddisfazione da ambedue le parti per questo accordo in vista di una stagione ricca di cambiamenti interessanti (stesso software, stesse gomme e la stessa capacità di carburante per tutte le moto).

Il pilota 27enne ha così espresso la sua felicità per questa firma: “Sono veramente eccitato di unirmi al team Aspar, qualche anno fa avevamo cercato di lavorare insieme, non avevamo raggiunto un accordo ma adesso ce l’abbiamo fatta. Il mio obiettivo è di lavorare sodo e dare tutto per ottenere il migliore risultato possibile. E’ una squadra molto professionale e vincente, spero di potermi adattare velocemente ai cambi regolamentari nel 2016 e trarne beneficio. Sarà una nuova sfida. Tutti i piloti partiranno da zero con nuove gomme e nuova elettronica”.

Yonny Hernandez ha detto salutato il team Pramac, ma potrebbe non aver detto addio alla Ducati. Infatti la squadra di Jorge Martinez non ha ancora reso noto con quale moto intendere correre nel 2016. Si era parlato di un possibile passaggio dalla Honda alla Ducati, con cui il team aveva già corso nel 2010 e nel 2011, ma ancora non vi è certezza. Nelle prossime settimane, però, la situazione dovrebbe essere chiarita definitivamente.

Lo stesso Jorge Martinez non si è ancora sbilanciato sulla moto del 2016, ma ha esaltato il nuovo acquisto della sua scuderia: “Penso che Yonny sia una gran pilota e in passato ci eravamo già parlati in alcune occasioni. Ha un grande potenziale e ha mostrato di essere molto veloce. Sono sicuro che il team Aspar, con la sua esperienza e la sua professionalità, potrà aiutarlo a continuare nella sua crescita. Da parte nostra continueremo a lavorare duramente e faremo i passi avanti necessari per tornare al top. Con il nostro metodo di lavoro Yonny potrà migliorare la sua costanza, l’area in cui ha ancora spazio per progredire”.