MotoGP Aragon, Marc Marquez: “Ho spinto troppo, tutta colpa mia”

Marc Marquez (Getty Images)
Marc Marquez (Getty Images)

 

Una domenica tutta da dimenticare, quella del GP di Aragon al Motorland, per il fuoriclasse della Honda Marc Marquez. Il campione del mondo in carica è caduto al secondo giro dopo essere entrato troppo forte in curva, mentre era all’inseguimento di un Jorge Lorenzo come sempre sontuoso alla partenza. Un’altra gara buttata per il Fenomeno di Cervera, che si è assunto subito tutte le responsabilità, dicendo definitivamente addio ai sogni di gloria per questo Campionato del Mondo 2015.

 

Il mea culpa

Marc Marquez fa mea culpa per la caduta che lo ha messo fuori gara.  “Voglio solo chiedere scusa al team e ai tifosi per l’errore che ho fatto”, ha dichiarato lo spagnolo dai box.

La caduta del Catalano sul circuito di casa dopo appena tre giri ha di fatto spianato la strada al quarto successo stagionale di Jorge Lorenzo, che trova in Dani Pedrosa un inaspettato alleato nel tentativo di erodere il vantaggio iridato di Valentino Rossi.

“Abbiamo lavorato duramente per cercare di vincere, la partenza non è stata male e già nel secondo giro ero più vicino a Lorenzo ma forse ho spinto troppo, è stata tutta colpa mia”, confessa il pilota della Honda.

“Volevo fare una grande gara davanti ai miei tifosi – conclude – ma ho esagerato nel cercare di recuperare subito”..