F1 GP Giappone, Sebastian Vettel: “Ottenuto il massimo”. Kimi Raikkonen: “Potevamo fare meglio”

Sebastian Vettel
Sebastian Vettel (Getty Images)

Era prevedibile che a Suzuka le Mercedes tornassero le solite monoposto vincenti di sempre, la Ferrari è stata comunque brava ad ottenere il massimo piazzando Sebastian Vettel il terza posizione e Kimi Raikkonen in quarta. La minaccia Williams è stata spazzata via e per buona parte della gara il pilota tedesco è stato pure al secondo posto, poi superato da Nico Rosberg. La scuderia di Maranello può essere soddisfatta di questo week-end e guardare con ottimismo alle prossime gare.

Sebastian Vettel è abbastanza contento  del risultato ottenuto oggi, ma riconosce di aver fatto un errore di valutazione: “Grandioso tornare in questo podio, la mia gara preferita – riporta Gazzetta.it – adoro la pista, i fan. Sono arrivato vicino a Nico, ho avuto la possibilità di stare davanti, ho sottostimato il suo giro d’uscita, ma col senno del poi è tutto più facile”.

Successivamente il quattro volte campione del mondo si è così espresso in merito alla gara odierna: “La partenza è stata complicata, anche se io l’ho sfruttata a mio vantaggio. Altre vittorie? Sapevamo che la Mercedes sarebbe stata difficile da battere quest’anno, hanno una macchina con un motore potentissimo, ma noi siamo meglio di quello che ci si aspettava. Fare di più oggi non credo fosse impossibile”.

Kimi Raikkonen non è pienamente felice della situazione, perché vorrebbe lottare per vincere ma plaude comunque il grande lavoro svolto dal team: “Abbiamo fatto il possibile, è andato tutto bene, ma potevamo fare pure meglio – sottolinea -. Ovviamente vorremmo essere al vertice delle classifiche e non alle spalle delle due Mercedes, ma abbiamo fatto un lavoro straordinario nel corso di tutta la stagione; speriamo di fare meglio in futuro, dunque di fare altri passi avanti”.

Anche Maurizio Arrivabene, team principal della Ferrari, ha l’obiettivo di vincere ma oggi bisogna guardare il bicchiere mezzo pieno visto che la Mercedes era imbattibile: “Non definirei il terzo e il quarto posto molto soddisfacenti, ma comunque è un altro podio su un circuito per noi molto, molto difficile. Siamo stati bravi a reagire dopo venerdì e sabato mattina, penso sia un podio meritato”.