MotoGP Aragon, Valentino Rossi: “Gli avversari sono molto veloci, ma ci proveremo”

Valentino Rossi (Getty Images)
Valentino Rossi (Getty Images)

 

Dopo il buon esordio di ieri, Valentino Rossi si aspettava senz’altro qualcosa di più dalle qualifiche odierne, ma nei commenti ddi fine giornata si è detto comunque fiducioso in un miglioramento del set-up della sua M1 nel Warm-Up del mattino.

 

Gli aspetti da migliorare

Non c’è dubbio che il sabato del round di Aragon sia stato “un po’ più difficile, soprattutto nel pomeriggio” – ribadisce Valentino Rossi nella dichiarazione ufficiale riportata sul sito del team Movistar Yamaha – , in mattinata non era andata così male”.

“Anche il mio passo – prosegue il Dottore –  è stato abbastanza buono, ma con una temperatura più alta ho sofferto molto con le gomme: dopo qualche giro la moto scivola troppo e così non sono riuscito a trovare il ritmo giusto”. Segno che occorre ancora divedere qualche piccolo dettaglio della macchina, ferma restando l’imprevedibilità delle condizioni generali di gara. “Questo significa che dobbiamo ancora lavorare per cercare di migliorare il set-up – conferma il Pesarese – e poter entrare in curva più efficaci in frenata”.

Il suo team mate Jorge Lorenzo, che ha chiuso a poco più di un decimo dal poleman Marc Marquez, nel corso di tutto il weekend è apparso molto più in forma di Valentino, che domani si presenterà quindi ai nastri di partenza del GP con l’obiettivo di difendere il significativo vantaggio di 23 punti nella graduatoria iridata. “Nel warm-up di domani cercheremo di migliorare la messa a punto e anche il passo – conclude il Campione di Tavullia – . I miei avversari sono molto veloci e questo rende tutto un po’ più difficile, ma ci proveremo”.

 

L’incoraggiamento del team director

A lanciare un segnale di incoraggiamento è anche il team director Massimo Meregalli, che – sempre sul sito ufficiale del team – afferma: “Dopo due grandi sessioni di prove ieri, anche oggi è andata molto bene”. “Come sempre – spiega il tecnico – sia Jorge sia Vale hanno dato il 100 per cento per qualificarsi nella migliore posizione possibile”.

Insomma, secondo Meregalli i due assi della Yamaha domani detteranno legge nel Gran Premio, fatte le debite distinzioni. “Jorge ha dimostrato ancora una volta che è una forza con cui fare i conti – spiega il team director – , e ha chiuso diversi giri nell’1’46. Nella gara di domani partirà dalla prima fila, il che è importante”.

Quanto a Valentino Rossi, “anche lui oggi ha fatto un buon lavoro – sottolinea Meregalli – e si è qualificato in seconda fila. Cercherà di fare una buona partenza e di lottare per i primi posti”.

Quanto alle ultime rifiniture tecniche su “un paio di aspetti della moto”, Meregalli assicura che il team Yamaha le sta completando proprio in queste ore, “con l’obiettivo di essere pronti per il warm-up”. “Domani sarà una corsa impegnativa – e ci impegneremo con tutte le nostre forze”.