F1, GP Singapore 2015: l’invasore rischia 6 mesi di carcere

invasore singapore
L’invasore di Singapore (ritaglio da video)

Tutti gli appassionati di Formula1 si ricorderanno dell’invasore che al 37° giro del Gran Premio di Singapore è comparso in pista tra la curva 13 e la 14 causando l’entrata in pista della seconda safety-car della gara. Un episodio che poteva rischiare di compromettere la terza vittoria di Sebastian Vettel in Ferrari, il quale per fortuna non ne ha risentito troppo. Yogvitam Pravin Dhokia, 27enne di nazionalità britannica, rischia ora 6 mesi di carcere per quel suo atto avventato. La sentenza arriverà il 6 ottobre.

La sua invasione durò solo una quindicina di secondi e, per fortuna, non ebbe alcun tipo di conseguenza nefasta anche se è da incoscienti presentarsi a piedi su un tracciato di F1 con monoposto che sfrecciano ad oltre 200 km/h. L’uomo, dopo aver scavalcato una rete di recinzione alta 1,1 metri, era riuscito ad infilarsi in uno dei varchi che consentono ai commissari di percorso di entrare sulla pista (per esempio quando c’è bisogno di ripulirla da detriti). L’invasore era stato subito arrestato, mentre la FIA ha fatto aprire un’inchiesta a Gabriel Tan, direttore organizzativo del GP di Singapore. Oltre a ricostruire quanto avvenuto, è stato stabilito che per evitare in futuro nuove invasioni di pista sarà semplicemente necessario aumentare l’altezza delle reti.

Era da anni che non si vedeva un invasore in pista, ma in questo 2015 in occasione del secondo turno di prove libere del Gran Premio di Shanghai in Cina era capitato che un 30enne cinese scavalcasse le recinzioni presenti nella zona del rettilineo di partenze e attraversasse la pista rischiando anche di essere investito da Nico Hulkenberg. L’uomo ha scavalcato poi il muretto nel tentativo di raggiungere il box Ferrari al fine di provare la SF15-T guidata da Sebastian Vettel. Due addetti della scuderia di Maranello, però, lo fermarono e lo consegnarono successivamente alla polizia.

 

https://www.youtube.com/watch?v=3ZmqUf2XmmI