F1 GP Giappone, Lewis Hamilton: “Mercedes perfeffa”. Nico Rosberg: “Siamo tornati”

Lewis Hamilton Nico Rosberg
Lewis Hamilton e Nico Rosberg (Getty Images)

Le Mercedes si mettono alle spalle la delusione di Singapore e tornano a fare doppietta delle qualifiche del Gran Premio del Giappone. Nella gara di domani sarà Nico Rosberg a partite davanti al compagno di squadra Lewis Hamilton. Il tedesco a Suzuka spera di rosicchiare punti importanti in ottica iridata, anche se il distacco dalla vetta è di ben 41 punti a 6 GP dal termine del campionato. Ci sarà battaglia tra i due piloti della scuderia di Stoccarda e speriamo di divertirci visto che tra loro ci sono stati pochissimi duelli ruota a ruota in questo 2015.

 

Qualifiche Suzuka: i commenti di Lewis Hamilton e Nico Rosberg

Lewis Hamilton è tutt’altro che preoccupato dal fatto di non aver ottenuto la prima piazza e rifila subito una frecciatina al compagno di team: “Ho fatto un anno fantastico in termini di pole position, non so neppure quante ne ho fatte – si legge sul sito ufficiale Mercedes -. Nico credo sia alla prima o alla seconda”. Si infiamma già oggi il GP di Suzuka. Nello specifico siamo 11-2 per il campione del mondo in carica.

Il pilota inglese è passato poi ad analizzare nel dettaglio altri aspetti importanti: “La vettura sembra perfetta in questo fine settimana. I miei ingegneri hanno fatto un lavoro fantastico e io ho apprezzato molto la battaglia con Nico. Ha fatto un ottimo lavoro ed è stato emozionante oggi. Questa è una pista dove si sta costantemente in lotta per guadagnare sempre di più; all’ultimo giro ho iniziato bene, ma alla curva 7 è arrivata la bandiera rossa. E ‘stato una brutto botto, ma fortunatamente Daniil sta bene. Domani sarà dura; dipende dalle condizioni. La partenza sarà cruciale, qui sarà difficile passare, ma io darò del mio meglio”.

Nico Rosberg, ovviamente, è molto soddisfatto e non si cura della frecciata di Lewis Hamilton: “E’ stato difficile configurare la macchina per le condizioni di asciutto, perché abbiamo avuto due sessioni bagnate di ieri. Ma quando siamo stati in grado di farlo, ho avuto un ottimo feeling. Stavo facendo un altro buon giro veloce quando Dani ha colpito il muro. Poi il team mi ha informato che lui stava bene così siamo rimasti tutti molto soddisfatti di sentire ciò. Sono fiducioso per domani. Grazie al team per questa vettura, sembra che stiamo tornando più forte qui rispetto a Singapore”.