MotoGP Aragon, Jorge Lorenzo: “Grandi segnali, ma non dobbiamo adagiarci”

Jorge Lorenzo
Jorge Lorenzo (Getty Images)

Jorge Lorenzo ha cominciato alla grande questo appuntamento del Gran Premio di Aragon. E’ solo il venerdì di prove libere, ma ha deciso di mettere subito in chiaro la sua voglia di vincere andando a dominare entrambe le sessioni. Sia al mattino nella FP1 che nel pomeriggio nella FP2 il maiorchino ha distanziato di oltre mezzo secondo il compagno di squadra e rivale per il titolo mondiale MotoGP, Valentino Rossi.

Lo spagnolo al termine delle sessioni odierne si è mostrato molto soddisfatto del risultato ottenuto: “Il tempo che ho fatto mi ha fatto sorridere, ma la cosa più importante è che siamo arrivati qui e siamo andato subito forte – riporta Gazzetta.it -. Quando hai questo feeling e questa velocità all’inizio è un grande segnale: significa che la moto è molto buona, va forte e ti permette nel resto del week end di lavorare sui dettagli”.

Nonostante oggi abbia lanciato segnali importanti, Jorge Lorenzo non vuole abbassare la guarda adagiandosi: “La comparazione con i test effettuati qui ha fatto la differenza, ma già al sabato sarà minore. Adesso non dobbiamo dormire su quanto fatto. La gomma più morbida? Può andare bene sia per la qualifica, sia per la gara”.

Il due volte campione del mondo MotoGP è molto concentrato e determinato. Vincere il GP di casa sarebbe un’ottima iniezione di fiducia, oltre ad aiutarlo a recuperare punti preziosi su Valentino Rossi nella classifica generale. Dopo Misano, il gap tra i due piloti Yamaha è di 23 punti e mancano cinque gare al termine del campionato, Aragon inclusa. Tutto può ancora succedere e già in questo week-end ci attendiamo molte emozioni.