MotoGP Aragon, Valentino Rossi: “Se arrivo dietro a quei due perdo il vantaggio”

Valentino Rossi (Getty Images)
Valentino Rossi (Getty Images)

Il margine di vantaggio sul team mate della Yamaha Jorge Lorenzo è cospicuo, ma non consente di riposare sugli allori. Di conseguenza, bisognerà partire “a razzo” sin da domani, primo giorni di prove libere, e proseguire di gran carriera fino all’appuntamento clou, cioè la la gara di domenica. E’ questo il succo delle dichiarazioni rilasciate pochi minuti fa da Valentino Rossi nella consueta conferenza stampa che fa da preludio al prossimo Gran Premio di Aragon.

 

Una sfida a tre

Che Jorge Lorenzo abbia una carta potenzialmente insidiosa per Valentino Rossi – il vantaggio in termini di velocità – da giocare di qui alla fine del campionato, non è certo una novità. E oggi pomeriggio il Dottore lo ha confermato senza tanti giri di parole. “Ventitré punti possono essere un buon vantaggio ma non essere abbastanza, soprattutto perché Lorenzo va molto forte su ogni tracciato e può vincere su ognuno di essi”, ha dichiarato il Campione di Tavullia, come riporta Repubblica.it.

“Allo stesso tempo – ha aggiunto – anche [Marc] Marquez è a buon livello e se nelle prossime gare io arrivo dietro a loro due perdo il mio vantaggio”.

Insomma, Valentino Rossi è consapevole che dovrà essere veloce nelle ultime cinque gare per conquistare il decimo titolo iridato. “Il mio obiettivo – ha sottolineato sempre in conferenza stampa – è quello di trovare un buon passo per essere sabato veloce e cercare di lottare con loro in gara domenica”. Nell’ultimo round è riuscito a rimanere ai vertici della classifica, nonostante il podio mancato, ma il prossimo weekend sarà importante arrivare lì in alto.

“A Misano non è stata la gara che mi aspettavo e quindi non sono molto felice per i miei risultati – riconosce in conclusione il Pesarese – . Ho cercato di fare del mio meglio considerato che mi gioco il campionato e quindi voglio conquistare dei punti e estendere e consolidare la mia leadership”.