F1 GP Suzuka, Sebastian Vettel: “Realista, la Mercedes non andrà ancora in difficoltà”

Sebastian Vettel
Sebastian Vettel (Getty Images)

Siamo alla vigilia del primo giorno di prove libere del Gran Premio del Giappone che si disputa sulla storica pista di Suzuka e c’è molta curiosità di verificare se la Ferrari si dimostrerà competitiva per vincere come a Singapore oppure se sarà la Mercedes ad essere dominatrice come in quasi tutte le altre gare del campionato 2015 di Formula1.

Sebastian Vettel a Marina Bay ha ottenuto il terzo successo stagione, ma ovviamente è determinato a migliorare il suo bottino anche nell’ottica di superare Nico Rosberg al secondo posto nella classifica piloti. La distanza è di 8 punti adesso e dunque tutto può succedere a 5 GP dalla fine. Più utopistico, invece, pensare di andare a riprendere Lewis Hamilton. Il campione del mondo in carica è lontano

 

Sebastian Vettel fiducioso, ma teme la Mercedes

Il pilota tedesco della Ferrari in conferenza stampa ha rilasciato le seguenti dichiarazioni in vista del week-end giapponese: “La pista di Suzuka è completamente diversa da quella di Singapore, ma speriamo di fare comunque bene. Dobbiamo essere realisti. Là è stata una grande sorpresa vedere la Mercedes in difficoltà, ma non mi aspetto che accada anche qui. Se succedesse ancora sarebbe una grande sorpresa. Ma se abbiamo una chance dobbiamo sfruttarla. Dobbiamo aspettare, il clima potrebbe anche portare delle sorprese. Sarà un week-end difficile”.

In Giappone la corsa spesso si è caratterizzata per la pioggia, che può rimescolare la carte in pista e magari concedere alla Ferrari di cogliere un nuovo successo. Ma è presto per fare questo tipo di valutazioni. Sebastian Vettel ha vinto quattro volte a Suzuka e non nasconde di apprezzare il tracciato: “Sì, mi piace la pista. Ma in generale piace a tutti noi piloti. E’ uno dei circuiti storici del calendario. E’ molto divertente. Se volete sapere quello che una monoposto di F1 può fare, allora basta vedere il primo settore per capirlo. Dal mio punto di vista è la miglior pista al mondo”.

Il ferrarista ci tiene a sottolineare che in questo campionato 2015 la sua monoposto ha dato buone risposte nei vari appuntamenti del Mondiale: “Penso che siamo stati competitivi un po’ ovunque – ha dichiarato – forse solo a Silverstone siamo un po’ mancati. Però abbiamo imparato dagli errori durante il cammino, non siamo mai stati troppo lontani dalla vetta, credo potremo essere forti anche qui, anche se dobbiamo essere realisti”.

Infine Sebastian Vettel ha concesso una battuta sul fatto di aver cantato una canzone di Totò Cutugno dopo la vittoria di Singapore: “Noooo – ha riso il tedesco – non sono un bravo cantante, meglio fermarmi ora, domenica era una giornata speciale e mi sono lasciato andare, però meglio fermarmi ora, ho fatto un po’ schifo…”.