MotoGP, Paolo Ciabatti: “Maverick Viñales nel mirino Ducati per il 2017”

Maverick Vinales
Maverick Viñales (Getty Images)

La Ducati in questo 2015 sta raccogliendo buoni risultati dopo un 2014 abbastanza disastroso. L’arrivo dell’ingegnere Gigi Dall’Igna ha radicalmente cambiato la situazione del team di Borgo Panigale consentendo ai piloti di togliersi alcune soddisfazioni, nonostante il gap dalle Honda e Yamaha ufficiali sia ancora evidente. In ottica 2016 si lavora per poter competere per il titolo, ma questa possibilità rimane un’incognita ancora.

C’è chi pensa che la Ducati al momento non disponga del pilota giusto per ambire alla corona iridata. Ma se Andrea Dovizioso anche ai tempi in cui guidava la Honda ufficiale ha dimostrato di non essere un top rider, il discorso per Andrea Iannone cambia dato che è solo al primo anno in una squadra ufficiale ed ha ancora margini di miglioramento.

Entrambi vanno in scadenza di contratto a fine 2016 e già si parla di chi potrebbe salire sulla rossa nel 2017, quando diversi piloti saranno andati anch’essi in scadenza e dunque le carte potrebbero rimescolarsi. Se  l’anno prossimo Borgo Panigale dimostrasse progressi tali da poter ambire al titolo, non è escluso che uno dei top riders possa valutare la possibilità di intraprendere una sfida che finora solo Casey Stoner ha vinto.

 

Ducati: interessa Maverick Viñales, ma non solo

Paolo Ciabatti, team manager del team Ducati, è stato interpellato da Speedweek per rispondere proprio in merito all’eventuale approdo di un fuoriclasse come Jorge Lorenzo o Marc Marquez in rosso nel 2017: “E’ presto per parlarne – spiega -. Alla fine del 2016 tanti piloti saranno in scadenza. Questo vale per noi, per Honda, per Yamaha e per la Suzuki. Adesso abbiamo ne abbiamo due ottimi e ci stiamo concentrando esclusivamente sul migliorare la moto per consentire loro di lottare con i top rider”.

In Ducati sono molto attenti anche ai giovani talenti e c’è il team clienti, quello Pramac, che è un’ottima palestra per poi approdare nella squadra ufficiale. Per il 2016 è già stato ingaggiato il 22enne Scott Redding al posto di Yonny Hernandez, ma anche Denny Kent e Johann Zarco sono stati tra i papabili per quel posto e verranno ancora monitorati in ottica futura. Paolo Ciabatti conferma: “Il nostro compito è quello di osservare i giovani piloti promettenti. Quelli più forti li abbiamo già nel mirino. Maverick Viñales è tra loro, ci piaceva già un anno fa ma non avevamo posto per lui. Terremo d’occhio lui ed altri per il 2017. Sappiamo già che Viñales è gestito da Aki Ajo come Jack Miller”.

Maverick Viñales attualmente corre con la Suzuki ed è compagno del connazionale Aleix Espargaro. Ha avuto modo di mostrare il suo talento, ma è un po’ frenato dalla poca competitività della moto giapponese. Ha sicuramente enormi margini di crescita e la Ducati potrebbe anche decidere di puntare su di lui nel 2017 se non dovesse arrivare un top rider.