MotoGP: Aprilia conferma Stefan Bradl per il 2016

Stefan Bradl
Stefan Bradl (getty images)

Il 25enne pilota tedesco Stefan Bradl è stato promosso a pieni voti dal team Aprilia che ha deciso di rinnovargli il contratto anche per il 2016. Al suo fianco, in sella alla RS-GP, ci sarà l’attuale compagno di team Alvaro Bautista.

La casa di Noale rende noto che nel corso della prossima stagione, allo sviluppo del nuovo prototipo Aprilia MotoGP parteciperà anche Sam Lowes nel ruolo di tester: il pilota britannico nel 2016 parteciperà al Mondiale Moto2 con il Team Gresini.

Romano Albesiano, Responsabile Aprilia Racing, riassume l’incontro quasi fortuito con il rider tedesco e ribadisce la promozione a pieni voti in vista della prossima stagione, dopo aver dimostrato di essersi subito adattato all’Aprilia dopo il suo passaggio dal team Forward Racing.

“Quello con Stefan Bradl è stato un incontro quasi fortuito, legato alle circostanze, ma il suo cambio di moto a stagione in corso mi ha positivamente sorpreso. Fin dalle prime battute abbiamo trovato un pilota metodico, veloce, estremamente preciso nei commenti e quindi particolarmente adatto al delicato ruolo di “collaudatore in gara” che la nostra stagione di debutto impone – ha dichiarato Albesiano -. Proprio per questo c’era la volontà di continuare la collaborazione, ora ufficializzata. Stefan affiancherà Alvaro Bautista, nel suo secondo anno con Aprilia”.

Il pilota tedesco ringrazia la casa di Noale per la fiducia e si dice entusiasta di proseguire la sua nuova avventura: “Sono molto grato ad Aprilia Racing Team Gresini per la grande opportunità che mi è stata offerta a metà stagione. Voglio ringraziare Romano Albesiano e Fausto Gresini per aver creduto in me. Sin dalla mia prima gara con Aprilia, a Indianapolis, mi sono sentito parte di un team nel quale il livello di professionalità di tutti è incredibile, senza dubbio questa è la migliore squadra della quale abbia mai fatto parte da quando sono nel Motomondiale… So che Aprilia ha grandi aspettative – ha concluso Bradl – e confido che nel 2016 potremo lottare stabilmente nella top 10. Deve essere questo il nostro obiettivo”.