F1 Ferrari, Sebastian Vettel: “Sorpassi possibili, Suzuka piace ai piloti”

Sebastian Vettel
Sebastian Vettel (Getty Images)

Sebastian Vettel è galvanizzato dal successo di Singapore e si presenta in Giappone per il Gran Premio di Suzuka con la speranza di ottenere un altro grande risultato. Magari vincere la seconda gara consecutiva, sarebbe la quarta totale in questo campionato 2015, ma siamo sicuri che le Mercedes sul circuito giapponese torneranno ad essere competitive per la vittoria. Il tedesco si gode il momento, ma si concentra anche sull’impegno di questo week-end, convinto che la Ferrari sia sulla strada giusta per diminuire il gap dalle frecce d’argento di Stoccarda e tornare dunque ad essere una monoposto vincente. Non va scordato poi che nella classifica piloti ha solo 8 punti di distacco da Nico Rosberg e pertanto crede nella possibilità di soffiargli la posizione, mentre il leader Lewis Hamilton resta irraggiungibile.

 

Sebastian Vettel parla del GP di Suzuka

Il sito ufficiale della Ferrari, ferrari.com, ha pubblicato una breve intervista al quattro volte campione del mondo inerente l’appuntamento in Giappone sul tracciato di Suzuka. Sebastian Vettel apprezza quella pista, ma anche i suoi colleghi, e ne spiega i motivi: “Suzuka è uno dei tracciati preferiti dai piloti perché è veloce e scorrevole, con molte curve rapide specialmente nel primo settore con la ‘doppia esse’. E’ molto bello perché senti veramente di poter portare la macchina al limite e questo ti fa sentire molto vivo”.

Il tedesco racconta poi quali sono le particolarità della pista e i fattori ai quali prestare maggiormente attenzione per fare un buon lavoro nel week-end: “È un circuito diverso se lo paragoniamo a tutti gli altri: ci sono molte curve veloci, ma anche parecchie lente. Non c’è, quindi, un vero e proprio andamento e come sempre è necessario trovare il giusto compromesso. L’attenzione viene comunque portata maggiormente sulle curve veloci, perché è soprattutto lì che il pilota si deve sentire a suo agio con la vettura per poter andare forte”.

Sebastian Vettel conclude così la sua descrizione di Suzuka: “Le qualifiche sono importanti in ogni pista e il Giappone non fa eccezione, ma qui si può sorpassare e infatti abbiamo visto che durante la gara è una situazione che si ripete spesso. Soprattutto all’ultima chicane, prima del lungo rettilineo, dove anche il DRS può dare un’ulteriore spinta. Normalmente la gara regala forti emozioni, spesso legate all’arrivo della pioggia”.

Siamo certi che il pilota della Ferrari sarà nuovamente protagonista anche nel  fine settimana giapponese. Non sappiamo quante chance di vittoria avrà rispetto a Singapore, ma già dalle prove libere osservando i tempi relativi al passo si potrà intuire qualcosa.