Valentino Rossi: “Se Johann Zarco resta in Moto2 rischia di non essere vincente”

Johann Zarco
Johann Zarco (getty images)

Johann Zarco è il quasi vincitore del titolo mondiale della classe Moto2, ma nonostante il suo successo strameritato ha rifiutato le lusinghe della MotoGP (Pramac e Aspar) per restare un’altra stagione nella classe intermedia. Una scelta poco condivisa dai piloti del Motomondiale, soprattutto da chi conosce le difficoltà per approdare nella massima serie.

Poche settimane fa il suo manager Laurent Fellon, a MotoGp.com, ha spiegato il motivo della sua clamorosa decisione: “È Johann che sale sulla moto e a lui spetta l’ultima parola, ne abbiamo discusso insieme. In MotoGP non avremmo avuto una moto abbastanza competitiva per essere tra i primi 5 o 6, come Bradley Smith con Tech3, per intenderci – ha spiegato il manager del rider francese -. Abbiamo preso la decisione di correre per un altro anno in Moto2, per difendere il titolo, così come fatto in passato da Pedrosa o Lorenzo. Credo che questo lo renderà ancora più forte. Inoltre nel 2017 ci saranno anche dei nuovi ingressi e quindi avremo più probabilità di ottenere una buona moto”.

Ma cosa ne pensa un pluricampione del calibro di Valentino Rossi della scelta di Johann Zarco? “Una decisione simile è sempre fortemente dipendente dalle offerte che hai”, ha dichiarato il campione di Tavullia a Speedweek.com. “E’ una decisione personale che cambia da pilota a pilota. Pertanto è difficile dare consigli… E’ importante quello che succede nella testa di un pilota… Dopo una stagione come quella di Zarco sarebbe giusto venire in MotoGP, se si ha una buona offerta. Se si rimane nella classe Moto2 vi è il rischio di non essere di nuovo vincente. Ma se ha così deciso il consiglio di un altro driver non è importante – ha concluso il Dottore -. Un pilota prende sempre la decisione giusta per sè”.