MotoGP, Lucio Cecchinello: “Nel 2016 non possiamo permetterci due piloti”

Lucio Cecchinello (Getty Images)
Lucio Cecchinello (Getty Images)

Dal 2006 Lucio Cecchinello gestisce il team LCR Honda e quest’anno ha avuto la possibilità di scendere in pista con due piloti, Cal Crutchlow e il rookie Jack Miller, che forse ha deluso un po’ le aspettative. Ma al di là dei risultati nella prossima stagione potrebbe esserci un solo pilota, dal momento che il nuovo sponsor CWM è venuto meno da qualche tempo e il logo è scomparso dopo il GP di Brno: al posto di 6,5 milioni di euro solo 4,5 sono stati versati, ma il team manager è riuscito a finanziare entrambi i riders fino alla fine del Mondiale.

Se non si troverà un nuovo sponsor Jack Miller potrebbe lasciare il team LCR, ed è un’ipotesi molto accreditata, e nel 2016 potrebbe approdare nel team Marc VDS al fianco di Esteve Tito Rabat. “La realtà è che le probabilità di continuare l’operazione con due piloti sono basse – ha confessato Lucio Cecchinello a Speedweek.com -. Per l’utilizzo di due piloti abbiamo bisogno di un grande sponsor. Al momento siamo ancora in trattativa con due nuove aziende che potrebbero essere interessate. Ma sembra difficile, perché ritardano le risposte e le decisioni anche”.

Il team Marc VDS ha espresso il desiderio di voler scendere non più con uno, bensì con due piloti, ma ancora non ha garantito la copertura finanziaria. Ma Jack Miller ha forse deluso le aspettative? “Nell’ultimo mese e mezzo sta facendo un buon lavoro, anche con la squadra. La sua testimonianza tecnica è diventata più specifica – ha detto Cecchinello -. E la sua formazione fisica sta migliorando… Lo so perché lo chiamo quasi ogni giorno. Lui va ogni giorno in bicicletta o al centro fitness. A volte anche la sera alle 21. Questo mi fa piacere”. Nelle prossime settimane avremo di certo le idee più chiare e conosceremo il destino del rookie australiano.