Formula 1: Alexander Rossi nuovo pilota Manor, Mehri lascia il team

Alexander Rossi
Alexander Rossi (photo Facebook)

Il team Manor Marussia F1 ha annunciato di aver raggiunto un accordo con il pilota americano Alexander Rossi per 5 dei prossimi 7 Gran Premi, dove prenderà il posto di Roberto Mehri. Rossi, quest’anno impegnato in GP2, sarà presente a Singapore nel prossimo week-end, poi in Giappone, Stati Uniti, Messico e Brasile, dove farà coppia con Will Stevens.

Alexander Rossi, 23 anni originario della California, è il primo americano a correre in Formula 1 dai tempi di Scott Speed nel 2007. Attualmente è secondo nella GP2 Series 2015 con tre gare al termine, motivo per cui dovrà saltare il GP di Russia e Abu Dhabi.

Il giovane pilota statunitense è un volto noto per molti nel mondo del Circus, essendo stato pilota di riserva per la seconda parte della stagione 2014. Durante quel periodo ha preso parte ad una sessione di Prove Libere 1, a Spa-Francorchamps durante il Gran Premio del Belgio. Questo fine settimana lo vedremo al debutto su una monoposto di Formula 1 per la prima volta.

“Siamo lieti di firmare con Alexander – ha detto John Boolt, team principal della scuderia britannica -. Egli è ampiamente considerato come un pilota interessante per una carriera in F1 e la sua forma attuale nella GP2 Series ha reso evidente e rafforzato il suo potenziale. Con questo in mente, siamo lieti di sostenere i suoi impegni attuali GP2, mentre lui continua a lottare per la vittoria del campionato, quindi correrà in cinque dei sette restanti Gran Premi in questa stagione, con Roberto che correrà in Russia e Abu Dhabi”.

“La firma di Alexander è una dimostrazione del nostro record orgoglioso di offrire ai giovani piloti l’opportunità di mostrare il loro talento. Crediamo che farà un ottimo lavoro e siamo ansiosi di vederlo in gara per la prima volta questo fine settimana a Singapore – ha aggiunto il boss della Manor -. E’ anche una notizia fantastica per lo sport che avrà di nuovo un pilota americano, in particolare con il Gran Premio degli Stati Uniti al ​​nostro orizzonte e con due gare in Sud America, in Messico e Brasile. So che Alessandro è molto entusiasta di questo e non vediamo l’ora di fornire lui la possibilità di mostrare al pubblico americano quello che può fare”.

Infine il team principal della Manor ringrazia Roberto Mehri per la sua collaborazione e disposizione: “Roberto è ovviamente deluso, capisce che questa decisione è nell’interesse a lungo termine della squadra e lo ringraziamo per la sua professionalità. Non è stata presa alcuna decisione in merito al pilota 2016 e continueremo a valutare le nostre opzioni durante il resto della stagione”.

 

Le prime parole del neo pilota di Formula 1

Per Alexander Rossi sarà quindi una grande opportunità per effettuare un importante salto di categoria e di carriera. Cinque gare in cui dovrà dimostrare se possiede la stoffa del campione: “Sono molto grato al team Manor Marussia F1 per la loro fiducia in me. Sono stato preparato per l’occasione per un bel po’ di tempo. Molti sapranno che nel 2014 ho già avuto un rapporto e c’è un po’ di lavoro incompiuto per me qui”, ha dichiarato il driver americano in una nota ufficiale.

“Questo è un piccolo team di F1 che ne ha passate tante. Essi esemplificano passione e vera forza di carattere e il loro ritorno in questa stagione è straordinario. Sono onorato di far parte di questa eredità e contribuire alla crescita e successo. Voglio ringraziare la direzione di Manor Marussia F1 Team e la mia squadra in GP2 Series, Racing Engineering, per il supporto di entrambi nello svolgere i miei doveri di F1 e il completamento di una già forte stagione di GP2… Singapore è un circuito che mi piace molto e la tempistica del mio esordio non poteva essere più perfetta. C’è un sacco di lavoro da fare – ha concluso Rossi – e non vedo l’ora di iniziare questo fine campionato 2015″.