Ferrari 488 Spider: debutto in blu al Salone di Francoforte (VIDEO)

Ferrari 488 Spider (foto Ferrari)
Ferrari 488 Spider (foto Ferrari)

L’attesissima Ferrari 488 Spider, di cui vi avevamo già parlato qualche settimana fa, ha finalmente fatto il suo debutto al Salone di Francoforte 2015, conquistando subito il pubblico e gli addetti ai lavori con la sua anima potente avvolta da tonalità “estive”.

 

Energica, briosa e performante

La 488 Spider è l’ultima roadster di casa Ferrari: rivestita di una elegante vernice metallizzata Blu Corsa, è una declinazione a tetto scoperto dell’altrettanto prestigiosa e potente 488 GTB e si inserisce a pieno titolo nella tradizione delle esclusive decappottabili del marchio del Cavallino Rampante.

Il gioiellino è spinto da un potente propulsore V8 Turbo da 3.902 cm3, identico a quello della variante coupé, in grado di erogare la bellezza di 670 cavalli (500 KW), con una coppia massima di 760 Nm a 3000 giri. L’erogazione di marcia è sempre crescente grazie al Variable Torque Management, mentre il motore risponde a ogni sollecitazione in soli 0,8 secondi, senza risentire del noto ritardo che riguarda i propulsori turbo. Lo scatto da 0 a 100 km/h in 3 secondi e il passaggio da 0 a 200 km/h in 8,7 secondi, ne confermando lo status di Spider energica, briosa e performante.

Anche il sound rispetta in pieno la tradizione di Maranello: è “coinvolgente ma non invadente a tetto aperto”, come sottolinea il comunicato della Casa. Il motore è dunque caratterizzato dall’inconfondibile rombo delle sportive del Cavallino Rampante, per effetto di collettori di ampia lunghezza e identiche dimensioni, oltre che del classico albero piatto.

La Ferrari 488 Spider vanta anche un raffinato assetto meccanico e un sosfisticato sistema di controllo della dinamica del veicolo, grazie anche al noto “manettino”. Le regolazioni degli ammortizzatori elettro-magnetoreologici assicurano il massimo dinamismo sportivo senza però compromettere il comfort, mentre il controllo dell’angolo di assetto SSC2 consente di raggiungere il limite di guida anche agli automobilisti meno esperti. Come accennato, poi, la nuova Ferrari 488 Spider ha tempi di risposta immediati: 0.06 secondi dall’input volante, in pratica il 9% in meno rispetto alla precedente 458 Spider. Insomma, sui percorsi “tortuosi” non c’è che da divertirsi…
L’elemento “strutturale” di questa vettura è il tetto rigido ripiegabile RHT (Retractable Hard Top) introdotto per la prima volta al mondo proprio sulla 488 Spider, in sostituzione delle tradizionali coperture in tela. Grazie a questa soluzione, il peso della vettura è ridotto di 25 kg, a garanzia di un miglior comfort acustico e climatico (da segnalare anche la possibilità di utilizzo a vettura aperta di un wind-stop in vetro regolabile in tre diverse modalità), e i tempi di chiusura e apertura del tetto stesso (volendo, anche in moviment0) non superano i 14 secondi. E, a conferma della dinamicità di questa Rossa, i valori di rigidità torsionale e flessionale sono identici alla versione coupé, con un miglioramento pari al 23% rispetto alla precedente Spider.

Non a caso la soluzione RHT ha richiesto la massima attenzione a proposito di stile e aerodinamica da parte del Centro Stile Ferrari. Il risultato finale è un connubio di forme grintose e accattivanti da un lato ed elevate qualità telaistiche dall’altro. Basti pensare alle pinne disegnate per ottimizzare il flusso d’aria verso il posteriore, alle nervature sul cofano motore e alle prese d’aria con griglie “tridimensionali” che ne rafforzano la visione dinamica.

Tra le novità della Ferrari 488 Spider spicca inoltre colore Blu Corsa metallizzato che esalta le forme della carrozzeria, a richiamare il colore del cielo, caratterizzato da particelle metalliche che creano effetti di luce, mentre la verniciatura bi-strato assicura un aspetto “cangiante”.