F1, divorzio Renault-Red Bull. I francesi: “Nel 2016 team nostro o ritiro”

Carlos Ghosn Chris Horner
Carlos Ghosn e Chris Horner (Getty Images)

Da tempo si parlava di un possibile divorzio tra la Red Bull e la Renault, adesso è proprio la casa automobilistica francese a sancirlo per bocca dell’amministratore delegato Carlos Ghosn: Siamo stati chiari nel dire che non devono più contare su di noi come fornitori di motori – ha detto nell’intervista concessa ad Autocar -, se si forniscono motori non si viene citati quando si vince, si viene invece citati quando ci sono difficoltà”.

Dopo i quattro trionfi iridati del binomio Red Bull-Renault con Sebastian Vettel dal 2010 al 2013, il rapporto tra le parti si è decisamente raffreddato a causa della mancata competitività della monoposto dovuta, secondo il team anglo-austriaco, al propulsore francese che non sarebbe all’altezza di quelli Mercedes e Ferrari.

Più volte la scuderia di Milton Keynes ha pubblicamente criticato al Renault e a tal proposito Carlos Ghosn ha voluto prendere posizione e difendere l’azienda che rappresenta: “Non è una questione di correttezza, è questione di sportività. In una squadra si vince e si perde insieme”. Non ci sta dunque ad assumersi tutte le colpe per le mancate vittorie del team.

Sul futuro della Renault l’amministratore delegato è stato molto chiaro quando gli è stato chiesto se verrà acquisita la Lotus per rimanere in Formula1 come costruttore: “Stiamo valutando i pro e i contro. O usciremo del tutto dalla F1 o ci resteremo con un nostro Team. Non abbiamo ancora deciso. Il nostro futuro è il soggetto di dettagliate analisi e rinegoziazioni”.

Per quanto riguarda la fornitura di motori alla Red Bull, la Ferrari sembra essere balzata in pole position dopo che la Mercedes ha manifestato la propria contrarietà a fornire le proprie power unit ad una scuderia concorrente. Sergio Marchionne si è fatto avanti pubblicamente, ma il patron Dietrich Mateschitz non è del tutto convinto e spera ancora di poter usufruire dei propulsori tedeschi.