Jorge Lorenzo alla riscossa: “Recuperare 23 punti a Valentino Rossi non è impossibile”

Jorge Lorenzo
Jorge Lorenzo (getty images)

La caduta sul circuito di Misano non sembra aver mitigato le speranze di vittoria mondiale di Jorge Lorenzo che insegue a -23 in classifica MotoGP, alle spalle di un Valentino Rossi molto costante, che finora ha sbagliato poco e niente. Il maiorchino della Movistar Yamaha nel week-end di San Marino ha dimostrato di essere il più veloce della classe regina, anche più del vincitore Marc Marquez, ma il secondo cambio moto sembra essergli stato fatale.

Una caduta che pesa tanto per lo sprint finale verso il titolo iridato, quando mancano appena cinque gare. Ma la fiducia non è crollata a San Marino, anzi. “Mi dispiace per la squadra e i tifosi, ma per fortuna sto bene. Noi continuiamo a lottare per il campionato del mondo”, ha scritto sui social network al termine della gara sfortunata. E ancora: “Le cadute mettono al tappeto le persone deboli, ma ispirano quelle forti”.

Un chiaro avviso al suo compagno di squadra Valentino Rossi, di cui è consapevole di essere più veloce, ma ancora una volta, dopo la pioggia di Silverstone, il meteo ha giocato a suo sfavore. Quasi gli dei della Top Class siano contro di lui. E allora non resta che attendere il prossimo Gran Premio di Aragon, un circuito molto favorevole al suo stile di guida, dove lo scorso anno ha trionfato. Recuperare 23 punti potrebbe essere un gioco da ragazzi per Jorge Lorenzo, a patto che la sfortuna non continui a perseguitarlo e magari guardi un po’ altrove…

La caduta di Misano ha causato solo paura e nessuna conseguenza fisica, salvo un annebbiamento visivo temporaneo subito cessato e un gonfiore al braccio. E nella mente l’idea che il sorpasso al Dottore sia ancora possibile, magari proprio all’ultima gara a Valencia, davanti al pubblico di casa.

“Dobbiamo rimanere fiduciosi. Non ha senso lamentarsi ora nè rimpiangere nulla – ha detto lo spagnolo della Yamaha -. Cercherò di imparare qualcosa per il futuro. Ora abbiamo a che fare con un arretrato di 23 punti. Quest’anno abbiamo già recuperato in quattro gare 29 punti su Valentino. Quindi non è impossibile recuperare 23 punti in cinque gare. Nella prossima gara molto può succedere. Valentino può fare un paio di errori… Questo è un modo. Ora ha più pressione – ha concluso Lorenzo – perché ha più da perdere che da vincere”. E d’altronde Valentino lo sa bene: “Jorge può vincere tutte le restanti gare”.