F1, a Singapore allarme inquinamento e visibilità: GP non a rischio, per ora

F1 GP Singapore
Singapore (Getty Images)

Il Gran Premio di Singapore non è a rischio, ma gli incendi sorti nelle foreste della vicina Indonesia hanno provocato un allerta legato all’inquinamento (dunque alla salute delle persone) e alla visibilità. Nella città-stato dove nel week-end si correrà la gara di Formula1 si è diffusa una grande nube di foschia che ha avvolto l’ambiente. Il Governo ha deciso distribuire mascherine all’ingresso del circuito e di potenziare le postazioni di pronto soccorso pubbliche al fine di intervenire prontamente in caso di malesseri.

In un comunicato odierno gli organizzatori del GP Singapore hanno annunciato che la situazione è sotto costante monitoraggio e che per ora il programma non subirà variazioni: “La foschia subisce variazioni di ora in ora, dunque non è realisticamente possibile capire se il livello di polveri sottili perdurerà durante il weekend di gara. Stiamo costantemente monitorando la situazione con le autorità per ricevere le migliori previsioni meteo non appena disponibili“.

Steve Slater, portavoce dell’organizzazione, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: “Abbiamo preparato vari scenari di emergenza. Lavoriamo a stretto contatto con le autorità dello Stato, ma posso immaginare solo due possibilità in grado di influenzare la disputa della gara e cioè qualora la visibilità dei piloti o la salute dei presenti sia in pericolo“.

La rilevazione dell’inquinamento atmosferico effettuata nella giornata di ieri ha riportato un dato di 222 punti sulla scala ‘Pollutant Standard Index’ (PSI), il più alto dall’inizio dell’anno e ben al di sopra del livello 200 che classifica l’aria come “molto insalubre“. Stamane grazie ad alcune raffiche di vento favorevoli i valori si sono attestati tra i 126 e i 151 PSI, ma rimane comunque lo stato di allerta e non va escluso che la situazione diventi molto più complicata di quanto non sia ora.

Immaginare un annullamento del GP Singapore di Formula1 è difficile. Si sa che quanto ci sono di mezzo eventi del genere e un enorme giro di soldi non sempre il buon senso prevale, bensì il business. Incrociamo le dita e speriamo che tutto vada per il meglio. Le informazioni su quanto avviene vengono fornite in tempo reale sul sito del GP, sulla app ufficiale per gli smartphone, sui maxi-schermi e sulla radio del circuito.