Paul Walker Foundation: il regalo della figlia Meadow all’eroe di Fast&Furious

Paul Walker con la figlia Meadow (foto Instagram)
Paul Walker con la figlia Meadow (foto Instagram)

 

Le passioni e l’impegno umanitario del compianto Paul Walker proseguono con una nuova Fondazione. E’ stata infatti ufficialmente lanciata la “Paul Walker Foundation“, un’associazione che intende portare avanti le attività cui si dedicava il divo di Fast & Furious scomparso ormai quasi due anni fa.

A quasi due anni dalla tragica scomparsa di Paul Walker per un terribile incidente automobilistico avvenuto il 30 novembre del 2013, l’attore continua a vivere nella memoria di fan, colleghi, amici e naturalmente dei familiari.

Lo dimostra anche il successo dell’ultimo Fast & Furious, che si è portato a casa poco meno di due miliardi di dollari nei botteghini mondiali, una cifra strabiliante se consideriamo che la pellicola è costata “solo” 190 milioni.

 

Un compleanno speciale

L’ultima in ordine di tempo a onorare la memoria dell’attore è stata sua figlia Meadow Walker, giovanissima (ha solo 16 anni!) ma a quanto pare con le idee giù ben chiare in testa. In occasione del 42° compleanno del papà,  lo scorso sabato, la ragazza ha infatti lanciato la Paul Walker Foundation, associazione che si prefigge l’obiettivo di salvaguardare gli oceani e gli animali selvaggi, promuovendo tra l’altro borse di studio per studenti e ricercatori in biologia marina.

L’annuncio è stato dato dalla stessa Meadow su Instagram, accompagnato da una foto tenerissima foto che la ritrae ancora bambina in braccio al papà. La Fondazione – ha spiegato – nasce per proseguire le passioni di Paul Walker, la sua bontà umanitaria e il suo impegno nei confronti di problematiche che riguardano la natura e tutto il mondo.

Ecco le sue parole: “Riflettendo su mio padre, mi sono trovata a riflettere sulle sue passioni. La sua passione per il mare, la sua passione per la tutela degli animali, la sua passione nell’aiutare le persone e la sua passione per la gentilezza spontanea. Ho voluto avviare questa fondazione perché voglio condividere quella parte di lui con il mondo. Voglio condividere quella parte di lui con gli altri. Sono enormemente orgogliosa di annunciarvi il lancio della Paul Walker Foundation in occasione del suo compleanno. Non riesco a pensare a un modo migliore per festeggiare mio padre”.

Già nel 2010 Paul Walker aveva fondato l’associazione no-profit Reach Out Worldwide per aiutare le vittime del terremoto di Haiti, a dimostrazione di quanto avesse a cuore i drammi del nostro tempo, anche quelli apparentemente più lontani da casa propria.