F1, Kimi Raikkonen: “L’esperienza oggi conta molto meno che in passato”

Kimi Raikkonen
Kimi Raikkonen (getty images)

Kimi Raikkonen si è già guadagnato il rinnovo del contratto fino al 2016, la Ferrari ha molta fiducia in lui nonostante i risultati finora non siano all’altezza di quelli del compagno Sebastian Vettel. Il finlandese è quinto nella classifica piloti con 92 punti, mentre il compagno è terzo con 178 e davanti c’è pure Felipe Massa con 97. Il campione del mondo 2007 nei prossimi gran premi dovrà dimostrare si esseri meritato il prolungamento contrattuale, mettendo da parte errori e sfortuna che hanno caratterizzato finora il suo campionato.

 

Kimi Raikkonen non si sente cambiato

Il driver scandinavo in un’intervista riportata da ESPN F1 ha parlato del fattore anagrafico negando che l’invecchiamento lo abbia cambiato: “Non penso abbia modificato la mia guida. Non credo di essere cambiato come pilota e nel modo di fare le cose. La vita va avanti e le cose continuano a cambiare, ma non vedo alcuna differenza tra come guido oggi e come guidavo cinque anni fa. Le cose sono cambiate più in Formula 1 che in me”.

Kimi Raikkonen dunque si sente sempre lo stesso e sottolinea quanto il parametro legato all’esperienza abbia mutato la sua importanza in F1: “Quando sono arrivato in Formula 1 probabilmente essa faceva una differenza maggiore rispetto a oggi. Le cose sono cambiate molto perché non ci sono più così tanti test, ma ci sono molte più cose che puoi usare per allenarti”.

Il pilota della Ferrari ritiene che nel Rally l’esperienza è, invece, un fattore che aiuta tantissimo rendendo più veloci e consentendo di concludere le varie prove: “Guardando solo a queste cose, l’esperienza in Formula 1 non conta nulla a confronto”.

Probabilmente Kimi Raikkonen ha ragione, oggi il pilota ha meno influenza per quanto riguarda la monoposto visto che non ci sono i test e pertanto le maggiori responsabilità del lavoro gravano sul resto del team. I vari piloti possono dare delle indicazioni, che però incidono molto meno di quanto avvenisse anni fa. La Formula1 è profondamente cambiata e viaggia verso altri cambiamenti futuri.