MotoGP, Valentino Rossi: “Ad Aragon dobbiamo arrivare sul podio”

Valentino Rossi (Getty Images)
Valentino Rossi (Getty Images)

 

Il GP di Misano poteva essere per Valentino Rossi la gara perfetta, come in tutte quelle situazioni in cui gli avversari sono fuori dai giochi e la vittoria è a portata di mano.

Il Dottore ha invece dovuto fare i conti con uno scenario diverso da quello che aveva preventivato, anche se – a conti fatti – la sua gara si è conclusa con un discreto margine sul suo compagno di squadra Jorge Lorenzo.

 

Il duello continua

Dopo un Gran Premio, quello di San Marino, dominato dalle condizioni variabili del tempo e in cui tutto è messo in discussione, Valentino Rossi è consapevole che nei prossimi round dovrà conquistare punti e confermare il margine di vantaggio sul maiorchino, tenendo sempre ben in vista l’obiettivo del 10° titolo iridato . “E’ vero che il campionato è molto più importante che vincere questa gara, è l’obiettivo principale – dichiara il Campione di Tavullia sul sito ufficiale del team – . Purtroppo Jorge è caduto e sono stato in grado di ottenere altri 11 punti. Questo è un bene per il campionato, ma è un peccato perdere il podio, perché volevo arrivare tra i primi tre davanti a tutti gli spettatori”.

Il risultato di oggi si spiega con le circostanze sui generis in cui il Dottore si è trovato a correre. “E’ stata una gara folle – afferma Valentino – e quando si deve cambiare la moto, in questo caso due volte, bisogna avere fortuna per capire la situazione”. Ma “il quinto è ancora un buon risultato e non vediamo l’ora della prossima gara ad Aragon”.

“Ci sono ancora cinque gare – ricorda il Pesarese – e purtroppo Lorenzo ha la capacità di vincere in ogni singola manche, in più [Marc] Marquez è sempre forte, quindi ci sono ancora un sacco di punti per cui lottare”.

Insomma, le armi per il gran duello sono già affilate. “Aragon è sempre una pista difficile, ma abbiamo fatto alcuni test lì e il mio tempo sul giro non era così male, quindi dobbiamo cercare di fare una buona gara e arrivare sul podio”, conclude Valentino.