Porsche 911 Carrera S Bi-Turbo, nuova vita per la sportiva tedesca

photo dal web
photo dal web

Al Salone di Francoforte verranno presentate le nuove Porsche 911 Carrera e 911 Carrera S nelle versioni Coupé e Cabriolet, rinnovate in special modo nella meccanica.

La nuova Porsche 911 Carrera sarà proposta al pubblico con prezzi che partono da 100.362,01 Euro per la versione base, fino ad arrivare alla 911 Carrera S Cabriolet PDK con un prezzo di listino di 131.899,01 Euro, e le ordinazioni partiranno dal 12 dicembre 2015.

Riprende le soluzioni stilistiche della 911 Turbo e dalla 911 GT3, come le sospensioni “Pasm”, che abbassano automaticamente l’auto di 10 mm e il sistema con le ruote posteriori sterzanti, ma la nuova Porsche 911 Carrera si caratterizza in special modo per le nuove motorizzazioni Turbo, che segnano un taglio netto col passato e danno alla vettura una nuova prospettiva di vita, dal momento che l’obiettivo del marchio tedesco è migliorare l’iconica 911 in ogni suo aspetto, prestazioni, piacere di guida e comfort.

Da questo si evince il grande sforzo della casa tedesca per modificare telaio, motorizzazioni, sospensioni e dotazioni tecnologiche di sicurezza e multimedialità. Ma con modifiche stilistiche abbastanza contenute, che riguardano fari, coda e frontale basso, senza stravolgere le forme riuscite della 911.

 

I nuovi motori della Porsche 911 Carrera

Come già accennato, le novità più incisive della nuova Porsche 911 Carrera sono i nuovi propulsori, che mandano in pensione i due aspirati da 3.4 e 3.8 litri, facendo spazio all’inedito boxer 3.0 litri bi-turbo accreditato da due livelli di potenza, che per la 911 Carrera è di 370 CV con una coppia di 450 Nm, invece per la versione S la potenza raggiunge 420 CV con la ragguardevole coppia di 500 Nm. E, a quanto sembra, il valore di coppia di entrambe le versioni si mantiene costante già dai 1.700 fino a 5.000 giri/minuto.

I cambiamenti di prestazioni della Porsche 911 Carrera si traducono anche in un miglioramento dei consumi. Sia per la Carrera che la Carrera S, l’accelerazione da 0 a 100 km/h avviene con due decimi di secondo in meno, rispettivamente 4,2 e 3,9 secondi, dati ottenuti con cambio a doppia frizione PDK e allestimento con pacchetto Sport Chrono offerto come optional, diminuendo al contempo i consumi fino al 12%, con percorrenze dai 13 ai 13,5 km/litro. In netto miglioramento anche la velocità massima, che con questi risultati motoristici fa raggiungere alla Porsche 911 Carrera i 295 km/h, e alla Carrera S i 308 km/h. Davvero niente male!