MotoGP, Valentino Rossi: “Lorenzo è più veloce… ma il pesciolino non si darà per vinto!”

Valentino Rossi a Misano
Valentino Rossi a Misano (getty images)

Quando si prospettava il peggio con una gara tutta in salita Valentino Rossi ha strappato un ottimo terzo posto nelle Q2 e partirà dalla prima fila, alle spalle dei soliti Jorge Lorenzo e Marc Marquez. Il Gran Premio di San Marino si preannuncia infuocato e non solo per il clima e il calore del pubblico.

Il maiorchino sembra aver trovato il feeling perfetto con la sua YZR-M1 sul tracciato di Misano, quindi il pilota di Tavullia e il suo staff passeranno le prossime ore a studiare ogni minimo dettaglio, in attesa del warm-up di domani dove dovranno trovare ad ogni costo limare ancora qualche decimo.

In certi settori del circuito Valentino Rossi sembra decisamente più lento di Lorenzo, ma giro dopo giro ha progredito i tempi e le sensazioni positive si fanno largo pur in maniera graduale. “Nel T3 non sono al 100 per cento, ma abbiamo fatto un piccolo miglioramento, ora la moto è veloce – ha detto il Dottore come riportato da ‘Repubblica’ -. Certo la prima fila è importante per domani, Jorge va forte, Marquez gli si attaccherà di sicuro subito alle spalle ed è cruciale quindi iniziare bene”.

Una sfida che si preannuncia al cardiopalma, con i due alfieri della Yamaha a contendersi il titolo mondiale e lo spagnol odella Honda a fare da terzo incomodo per “un posto al sole”, che spazzi via l’aria di crisi dai box del suo team, quantomeno in vista del 2016. “Abbiamo lavorato bene fra ieri e oggi – ha aggiunto Rossi – ieri ero quinto, abbiamo cercato di capire cosa serviva alla moto e anche stamattina sono stato piuttosto veloce. Però sono molto contento per la mia prima fila, importante per la gara di domani anche perché sono molto veloce, sono a poca distanza da Lorenzo”.

Ma per raggiungere la terza piazza è anche vero che Valentino ha dovuto spingere al limite e una gara intera su questi ritmi non è immaginabile. Quindi bisogna lavorare freneticamente fino a domani, per cercare la messa a punto ideale e tenere testa agli avversari: “Lorenzo è più veloce, fa scivolare meglio la moto, anche noi dobbiamo trovare questa messa a punto”.

 

Prime scintille in pista con lo ‘squalo’ Lorenzo…

Nelle fasi finali delle Q2, quando Jorge Lorenzo stava tentando il suo terzo e ultimo tentativo di pole, nella penultima curva si è ritrovato il pesarese andare lento in piena traiettoria, ma la polemica sembra subito rientrata… “Non me n’ero accorto, gli ho parlato, ho cercato di spostarmi appena l’ho visto nel maxischermo ma ormai era troppo tardi – ha spiegato Vale, come riportato da ‘La Gazzetta dello Sport’ -. Per fortuna ha chiuso in pole, quindi tutto chiarito”.

Come da tradizione il nove volte campione del mondo è sceso in pista con un casco ad hoc per il GP di Misano che spiega così: “n realtà lo squalo non è solo lui – ha sottolineato – sono tanti, lui, Marquez, le Ducati, tutti mi vogliono mangiare. Però il pesciolino non si darà per vinto!”.