MotoGP, Valentino Rossi: “Quando Jorge va forte è difficile combattere”

Valentino Rossi
Valentino Rossi (getty images)

Nove su dodici gare di questo Mondiale MotoGP sono state vinte da Jorge Lorenzo (5) e Valentino Rossi (4) e a Misano possiamo scommettere che sarà battaglia per contendersi il titolo iridato 2015. Con Marc Marquez a -77 dal vertice la sfida finale si restringe ai due alfieri della Yamaha e quello di San Marino sembra essere un circuito che ben si addice alla casa di Iwata.

Il pesarese e il maiorchino hanno trionfato a Misano tre volte ciascuno e quindi il GP di quest’anno potrebbe rivelarsi una sorta di spareggio, una gara che potrebbe voler dire tanto in termini di titolo mondiale. “Le tre volte che ho vinto io ho sempre combattuto con Jorge. Quando ha vinto lui, io ero sempre più dietro!”.

L’anno scorso è stato il Dottore ad avere la meglio, idem  nell’ultima gara sul bagnato a Silverstone. Quindi Lorenzo giocherà sicuramente all’attacco… “Di solito quando è forte, è molto veloce sin dalla prima curva e dopo è difficile cercare di combattere. Ma sì, questa può essere buona occasione per una buona battaglia”, ha aggiunto Rossi. Poco conta il fattore casa quando il tuo avversario è in grande forma e intenzionato a mettere le mani sul titolo: “Il sostegno dalla folla è buono. E’ importante. Sempre una grande emozione. Ma non fa alcuna differenza in pista. Per esempio anche al Mugello c’era un sacco di folla e sostegno per me e Jorge ha fatto una delle sue migliori gare della stagione”, ha ricordato Vale.

 

Jorge Lorenzo lancia la sfida

Il pilota maiorchino non teme un duello con il compagno di squadra, anzi, a questo punto della stagione sembra quasi inevitabile… “Spero che questa volta possa succedere. Di sicuro sarà difficile perché Marc è molto forte, Valentino è sempre molto veloce qui, ha vinto molte volte ed è la sua pista di casa. Ma è anche una delle mie piste preferite e sono molto motivato per iniziare e ottenere un buon set-up per la moto… Una buona battaglia fino alla fine potrebbe accadere e penso di essere pronto a farlo”.

E Marc Marquez potrebbe essere il terzo incomodo che fa oscillare l’ago della bilancia dall’una o dall’altra parte: “Se voglio recuperare i punti su Valentino la situazione ideale è se finisco primo, Marc secondo e terzo Vale. Ma sono sicuro che Marc cercherà di vincere tutte le gare e lui non ha intenzione di cercare di aiutare nessuno”.