MotoGP, Valentino Rossi: “A Misano voglio una gara asciutta”

Valentino Rossi
Valentino Rossi (Getty Images)

La carica del popolo giallo è in attesa di esplodere per una vittoria di Valentino Rossi a Misano, dove un bottino di 25 punti potrebbe mettere una seria ipoteca sul decimo titolo mondiale. Nelle prime dodici gare il pesarese è sempre salito sul podio e conquistato quattro vittorie, mostrando di saper saggiamente il vantaggio e sferrando la zampata vincente quando meno te lo aspetti. Come a Silverstone, dove la pioggia si è rivelata un asso nella manica.

L’anno scorso Rossi lasciò Misano con una vittoria, adesso arriva da leader del campionato con 12 punti di vantaggio sul compagno di squadra ed eterno avversario Jorge Lorenzo, pur veloce sul tracciato di San Marino. “E’ una bella sensazione essere di nuovo leader del campionato – ha ammesso il Dottore alla vigilia del venerdì di prove libere -. Ma gli avversari stanno spingendo forte… Misano è sempre un fine settimana speciale perché la pista è a 11 km da Tavullia”, dove è localizzato il suo quartier generale.

Ma domenica non sarà facile avere la meglio su Lorenzo e Marquez e ancora una volta sarà fondamentale trovare il giusto assetto sin dalla prima sessione di prove libere. “Questo sarà un weekend difficile, meticoloso più del solito, soprattutto fuori pista, perché tutti sono qui, la famiglia, i tifosi, gli amici – ha sottolineato Valentino Rossi -. E ci saranno molti spettatori che vengono a vedere me. Cercherò di ottenere tutto sotto un unico tetto. Ho bisogno di rimanere concentrato sul lavoro in pista. Il circuito mi piace e la Yamaha è qui di solito molto forte… Ma non dobbiamo dimenticare che i miei rivali sono molto forti. Jorge ha qui esattamente vinto così tanti vittorie nei Gran Premi come me, vale a dire tre. Anche Marc sarà veloce. E qui ha testato nel mese di luglio ed è stato molto veloce”.

E stavolta la pioggia non è nelle previsioni… “A Silverstone, la pioggia mi ha salvato – ha confessato il pilota Yamaha -. In condizioni di asciutto avrei fatto una buona gara. Ma di certo sarebbe stato difficile vincere questo Gran Premio di Gran Bretagna. Dopo che Jorge era chiaramente più forte in allenamento, anche Marc. A Silverstone, la pioggia è stata la mia fortuna. Ma a Misano – ha concluso – chiedo una gara asciutta”.