MotoGP, Jorge Lorenzo: “Sotto la pioggia Valentino mi ha picchiato”

Jorge Lorenzo e Valentino Rossi
Jorge Lorenzo e Valentino Rossi (getty images)

Alla vigilia del GP di San Marino si è tenuta la tradizionale conferenza stampa del giovedì e i protagonisti assoluti non potevano che essere i due piloti del team Movistar Yamaha, Jorge Lorenzo e Valentino Rossi, distanziati di 12 punti al vertice della classifica iridata. A sei gare dalla fine i due alfieri della casa di Iwata parlano del test privato tenutosi ad Aragon la scorsa settimana, della gara di Misano e, inevitabilmente, della sfida per il titolo mondiale.

“La ragione principale del test era di provare la nuova moto per il prossimo anno”, ha spiegato il pilota di Tavullia. “Di solito la proviamo a Brno il lunedì, ma ha piovuto. Quindi prima di inviare la nuova moto in Giappone volevano fare qualche chilometro e ottenere alcuni dati da me e Jorge. E’ stato importante ma non al 100%, perché abbiamo provato la moto con le gomme Bridgestone, quindi dovremo adattare la nuova moto 2016 con le gomme Michelin, ma la prima sensazione non è così male”.

La seconda giornata di test si è invece focalizzata sulla Yamaha YZF-R1 di quest’anno, anche se la pioggia ha rallentato il lavoro del team nipponico. Ma è si è rivelato comunque un test utile in quanto sono stati provati diversi assetti che potrebbero rivelarsi proficui in vista del GP di Aragon, in particolar modo sul bagnato. “Credo che Jorge ed io eravamo molto vicini con il tempo sul giro”, ha aggiunto il nove volte campione del mondo.

Ma a quanto pare Jorge Lorenzo è stato ancora una volta più veloce sull’asciutto, mentre Valentino ha predominato sul bagnato: “Penso che sull’asciutto sono stato un po’ più veloce – ha affermato il maiorchino -. Non abbiamo avuto la schermata dei tempi ma i ragazzi controllavano i tempi sul giro. Sotto la pioggia mi sentivo bene all’inizio, ma alla fine, nelle ‘qualifiche’, Vale ha messo un nuovo pneumatico e mi ha picchiato! Quindi 1-1 diciamo”.