F1 Monza, Matteo Renzi incontra Bernie Ecclestone: “Parlo dopo il Gran Premio”

Matteo Renzi e Bernie Ecclestone (Getty Images)
Matteo Renzi e Bernie Ecclestone (Getty Images)

 

Il “caso” sollevato dalle dichiarazioni di Bernie Ecclestone sul GP di Monza è stato a quanto pare preso molto a cuore da Matteo Renzi. Proprio in questi minuti, infatti, il premier è sul circuito, accompagnato dal presidente del Coni Giovanni Malagò, e ha avuto un colloquio con il boss della F.1. Alle prime domande sul futuro del GP, però, non ha risposto.

 

Una questione che scotta

Il presidente del consiglio Matteo Renzi è arrivato a Monza a bordo di una Fiat 500X bordeaux con uno dei suoi figli. Ad accompagnarlo il presidente del Coni, Giovanni Malagò, e il numero uno dell’Aci Angelo Sticchi. Motivo della trasferta, un appuntamento nel motorhome di Bernie Ecclestone per parlare del tema “caldo” di questi giorni: la salvezza del GP e il futuro dell’autodromo di Monza, il cui contratto scade nel 2016. Ai giornalisti che gli hanno domandato “Presidente, salverà Monza?” Renzi non ha risposto, entrando subito nella struttura per l’incontro con il boss della F.1.

Il colloquio è durato non più di una decina di minuti: all’uscita, il premier non ha risposto alle domande dei giornalisti, limitandosi ad annunciare: “Parlo dopo il Gran Premio”, e si è diretto nel Motorhome Ferrari per un appuntamento con il presidente del Cavallino Rampante, Sergio Marchionne, e John Elkann, presidente della capogruppo Fca.