Oshkosh L-ATV, il nuovo blindato dei marines manda in pensione l’Humvee

Oshkosh L-ATV (fonte carscoops)
Oshkosh L-ATV (fonte carscoops)

Il dipartimento della difesa USA ha scelto il  successore del mastodontico e glorioso “Humvee”, il veicolo militare della U.S. Army, visto in tante battaglie, dal quale derivò, poi, il SUV stardale più grande di tutti i tempi, l’Hummer H1.

L’Humvee sta per andare in pensione e, dopo varie proposte ricevute, tra le quali la AM General (l’azienda che aveva realizzato l’Humvee), la scelta è ricaduta sull’Oshkosh L-ATV, un veicolo militare tattico costruito con le ultime tecnologie e progettato dal colosso “Oshkosh Defense”, che ha sbaragliato la concorrenza.

Il fortunato accordo vale 6,75 miliardi di dollari (circa 6,03 miliardi di euro), ed è questo il costo della fornitura che dovranno sostenere le forze armate statunitensi, con un prezzo per ogni singolo veicolo di 730 mila dollari, per un totale di 17.000 veicoli.

Gli Oshkosh L-ATV inizieranno la loro attività militare già dal 2016, con 109 veicoli che verranno consegnati ai Marines e 450 all’Esercito Statunitense, per poi concludere le consegne al corpo dei Marines entro il 2022 e all’Esercito attorno al 2040.

A differenza del poco affidabile Humvee, l’Oshkosh L-ATV è un mezzo ad altissima protezione ed è stato progettato per resistere anche alle mine più potenti. Con dimensioni e peso abbastanza contenuti (6800 kg) può essere trasportato a bordo di elicotteri Chinook e mezzi anfibi, ed è un bel risparmio in termini di investimenti milionari, dovuti dall’esigenza di dotare i vari reparti con veicoli Mine-Resistant Ambush Protected (MRAP), che tra l’altro non possono essere trasportati a bordo di tali veicoli da trasporto.

Tecnicamente l’Oshkosh L-ATV, in versione base, monta un motore General Motors turbodiesel V8 6.6 litri della serie Duramax da 300 CV, ma per impieghi particolari, in futuro, è prevista una versione ibrida diesel-elettrica.