MotoGP, Valentino Rossi: “Mi piace questa vita, sono felice di correre”

Valentino Rossi a Silverstone
Valentino Rossi (getty images)

All’età di 36 anni Valentino Rossi ha ancora tanto da dimostrare e insegnare e, ancora una volta, quando la gran parte degli appassionati lo davano per spacciato sotto i colpi di Jorge Lorenzo ha saputo dare un’ulteriore prova di classe sul circuito bagnato di Silverstone.

Là dove partiva con lo sfavore dei pronostici il pesarese ha saputo conquistare una vittoria inattesa quanto preziosa per rincorrere il sogno del decimo titolo iridato, la ciliegina sulla torta di una leggendaria carriera che va avanti da 20 anni.

Il Dottore comanda la classifica iridata 2015 con 12 punti di vantaggio sul compagno di squadra della Movistar Yamaha e tra una decina di giorni ha la possibilità di allungare il passo nel Gran Premio di San Marino, un tracciato a lui ben noto dove partirà con il vento a favore.

Un’occasione che non potrà fallire per mettere una seria ipoteca sul titolo iridato. Quello che sembra certo è che le motivazioni non mancano nonostante l’età che lo fa essere un veterano della classe regina, con ben 86 vittorie in MotoGP. Numeri da capogiro che difficilmente potranno essere eguagliati nel futuro prossimo.

Ma cosa spinge Valentino Rossi ai massimi livelli, contro avversari più giovani e affamati, forse i più difficili da battere nel corso della sua lunga carriera? A dare una risposta è il pilota di Tavullia in un’intervista riportata da Speedweek.com. “Mi piace trovarmi a questo alto livello nella classe MotoGP con una moto ufficiale della Yamaha. Mi piace questa vita, io sono felice di correre. Credo che la passione è ciò che ci spinge. E’ lo stesso per tutti”, ha confessato il nove volte campione del mondo. “Naturalmente i risultati, le vittorie e il tuo stile di vita rivestono grande importanza. La particolarità è il feeling con la moto e ciò che succede nella tua testa cinque minuti prima della partenza. Poi si salta sulla moto. Questo è ciò che fa nascere la motivazione”.